SEGUICI ANCHE SU: upclimbing facebook upclimbing twitter upclimbing youtube

ARTICOLI > FALESIA > CORSICA - INSEGUENDO LE NUVOLE

Inseguendo le nuvole - foto Arch. Bottazzi
Inseguendo le nuvole - foto Arch. Bottazzi

CORSICA - INSEGUENDO LE NUVOLE

di Gianni Ghiglione

12 Dicembre 2012

 Nel 2012, Gianni Ghiglione ha aperto una nuova via in Corsica, sulle Aiguilles de Popolasca, che ha battezzato Inseguendo le nuvole. Ecco il resoconto di Gianni.

Corsica
Les Aiguilles de Popolasca

Da alcuni anni la Corsica ha attratto fortemente la mia attenzione in quanto rappresenta un vero e proprio tesoro di avventura su cime frequentemente ancora vergini e dove l’apertura di una nuova via spesso rappresenta un vero e proprio rebus.
Io e i miei compagni di cordata amiamo vagabondare tra queste pareti senza carte topografiche, senza bussole e guide descrittive, allo scopo di respirare l’ambiente nella sua totale integrità, senza avere l’idea di cosa possa esserci dietro l’angolo.
Non rileviamo tracce GPS per non rendere scontato il reperimento della via da parte di chi la ripeterà. L’avventura deve essere autentica…
Tracciando vie nuove andiamo alla ricerca unicamente della relazione estetica con la roccia affinando la mia sensibilità esplorativa.. Non pensiamo ai gradi o a misurare la distanza tra i rinvii…

La creatività è il nostro impegno verso la bellezza, qualcosa che nasce dal profondo e porta un dono al mondo e lo rende più bello. E proprio la spinta creativa che ognuno di noi deve ricercare in se stesso che ha condotto me ed i miei compagni di cordata a progettare l’apertura di sei nuove vie in territorio Corso. Per questa impresa, importante ed ambiziosa al tempo stesso, sentivamo il bisogno di individuare delle pareti che rispondessero a ben precise caratteristiche. Innanzitutto doveva esserci una consistente distanza dal fondovalle, la lunghezza di almeno 300 metri, la roccia eccellente, le protezioni fisse distanziate e quelle naturali impossibili. Fondamentale poi che le vie fossero aperte dal basso e le pareti possibilmente non segnate da altri itinerari.

Les Aiguilles de Popolasca sono situate all’estremità inferiore dell’anello del Cinto e costituiscono in verità un piccolo massiccio indipendente.
Il punto di partenza della nostra esplorazione è stato il versante Est, il più interessante per la scalata, e che sovrasta i bei villaggi di Castiglione e Popolasca.
Gole selvagge e repulsive di una bellezza primordiale, scorrono in un susseguirsi senza soste di canali, salti, strettoie al limite della praticabilità, ostacoli insormontabili da aggirare lungamente senza alternativa….
Questo complesso roccioso presenta cime al di fuori dagli itinerari convenzionali e le vie che abbiamo tracciato sono dovute ad un non usuale intuito.
Esse sintetizzano il corretto compromesso tra alpinismo classico e moderno, in un ambiente ancora selvaggio, che permette di sviluppare vera esplorazione e di snidare ciò che con l’avventura si cerca.

L’arrampicata e la qualità della roccia

L’arrampicata si svolge quasi sempre su un granito compatto, ruvido e generalmente privo di fessure. Questo comporta a scarsissima possibilità di assicurarsi con protezioni veloci o con chiodi tradizionali. Sui tafoni l’arrampicata è veramente esaltante e inusuale.
Gli approcci sono complessi, realizzabili in un tempo che si aggira tra le due e le tre ore.

 

Condividi

Inseguendo le nuvole - foto Arch. Bottazzi
Inseguendo le nuvole - foto Arch. Bottazzi

Versante Sud - Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano n. 13612150156 N. REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00