Hayden Kennedy suicida. Non ha sopportato la perdita della compagna

Sabato Hayden e compagna erano stati colpiti da una valanga. Pochi giorni prima ci aveva abbandonato anche Franček Knez

11 ottobre 2017
Hayden Kennedy, noto scalatore e alpinista di 27 anni, si è suicidato. La causa sembra essere il dolore provocato dalla scomparsa della propria compagna, avvenuta sabato scorso durante una sciata.

Una storia triste. Hayden e la compagna Inge Perkins - 23 anni - erano a Bozeman, nel Montana, quando una valanga li ha travolti. La ragazza, completamente travolta dalla valanga, ha perso la vita senza alcuna possibilità di soccorso. Proprio questa perdita sembra aver spinto Hayden a togliersi la vita, non riuscendo a sopportare la perdita di Inge. A darne notizia è stata la stessa madre di Hayden, Julie.

Hayden era un alpinista forte e molto noto. La sua fama, legata anche alla schiodatura della via del Compressore sul Cerro Torre avvenuta nel 2012 insieme a Jason Kruk, è accresciuta nell’agosto di quest’anno, grazie alla salita l di Hallucinogen Wall, via liberata da Hansjörg Auer nel Black Canyon, in Colorado.
 
Questa incredibile perdita segue di pochi giorni un’altra scomparsa avvenuta prematuramente, quella di Franček Knez, fortissimo alpinista sloveno mancato a 62 anni, lo scorso 6 ottobre. Insieme ad altri scalatori di calibro come Tomo Česen, Silvo Karo, Janez Jeglič o Slavko Svetičič, salì una serie incredibile di vie, prima sulle Alpi slovene e poi in giro per il mondo (Patagonia, Himalaya, Ande, Yosemite, e i classici Eiger, Cervino, Monte Bianco), portando a oltre 5000 gli itinerari totali aperti.

News postindipendent.com

Eigerextreme 740x195 it

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875