Patagonia: le azioni illegali del Governo tradiscono l'impegno verso le generazioni future

Dopo la campagna mediatica di Patagonia contro le azioni del Governo Trump, che ha coinvolto in prima persona il fondatore YVON CHOUINARD, Rose Marcario torna a rafforzare la posizione dell'azienda outdoor.

06 dicembre 2017
Nonostante gli appelli e gli sforzi portati avanti dalle comunità locali per tutelare i monumenti nazionali americani, il Presidente Donald Trump ha deciso di ridurre o addirittura di cancellare alcune aree protette.

Rose Marcario, Presidente e CEO di Patagonia, è tornata nuovamente a esprimere la posizione dell'azienda in merito a questo importante e non ignorabile problema:

"Gli americani hanno già espresso in maniera netta la propria opinione riguardo al tentativo senza precedenti di eliminare i monumenti nazionali portato avanti dal Governo Trump. Le azioni illegali del Governo tradiscono la nostra responsabilità condivisa di proteggere questi luoghi iconici per le future generazioni e rappresentano la più grande cancellazione di aree protette mai avvenuta nella storia d'America. Abbiamo lottato per difendere questi luoghi da quando siamo nati e ora continueremo questa lotta in tribunale".

Questa estate Patagonia ha realizzato – per la prima volta nei suoi 45 anni di business – uno spot pubblicitario per la televisione.

Con un acquisto di spazi pubblicitari negli USA per circa 700 mila dollari, Patagonia ha comprato spot sulla televisione statale e sulla radio in Montana, di cui è originario il Segretario di Stato Zinke ricordandogli le sue stesse parole: “Il nostro più grande tesoro sono le terre pubbliche”.

Inoltre Patagonia ha comprato spazi nelle televisioni e radio dello Utah perché Bears Ears e Grand Staircase Escalante National Monuments potrebbero essere sospesi, comparendo anche nelle radio del Nevada dove Gold Butte, Basin e Range National Monuments sono minacciati.

Per realizzare il loro primo spot televisivo, Patagonia ha scelto questo tema e questo preciso momento – agosto 2017 – perché è davvero importante per l'azienda statunitense. “Non siamo a conoscenza di nessun altra azienda – scrive Patagonia nel suo comunicato stampa – che si stia occupando di spot televisivi rivolti all’amministrazione per persuadere a determinate azioni, e per noi, questa è una tematica per la quale stiamo combattendo dalla nostra fondazione”.

Rose Marcario ha affermato in quella occasione: “I National Monuments sotto inchiesta sono un elemento fondamentale della nostra eredità nazionale e queste terre non appartengono solo a noi, ma anche alle generazioni future. Siamo dalla parte dei milioni di americani che hanno fatto sentire la propria voce per la protezione delle terre pubbliche”.

Di seguito riportiamo la traduzione dello spot realizzato da Patagonia e letto dal fondatore Yvon Chouinard.

Posso essere una persona piuttosto cinica. L’unica cosa che mi fa davvero andare avanti sono questi spazi selvaggi che sono la vera anima del nostro Paese.

Per gran parte della mia vita sono stato ad arrampicare, pescare e cacciare nelle terre pubbliche. Sono stato un imprenditore di successo grazie a tutte le lezioni che ho imparato negli spazi aperti. Il nostro business è costruito sul poter usufruire delle terre selvagge.

Le terre pubbliche oggi più che mai sono sotto minaccia perché ci sono alcuni politici egoisti che vogliono venderle e ricavarci del denaro. Dietro i politici ci sono aziende di energia e grosse società che vogliono sfruttare queste risorse nazionali. È solo avidità, questo appartiene a noi, appartiene a tutto il popolo americano. È la nostra eredità. Spero che i miei figli e i miei nipoti potranno vivere le stesse esperienze che io ho vissuto.

Il nostro Segretario degli Interni Zinke ha detto che crede nelle terre pubbliche, facciamolo soffermare su questa tematica e facciamo in modo che non torni indietro su questo punto”.

 

Eigerextreme 740x195 it

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875