LA SPORTIVA – SCARPA CROSSOVER 2.0 GTX

TEST SU TRAIL RUNNING

27 febbraio 2017
Ovunque, con La Sportiva Crossover 2.0.

Prendere in mano un paio di scarpe, di scarponi o di scarpette La Sportiva è sempre un momento piacevole: è come abbassare la maniglia di una porta che sappiamo spalancherà un mondo di opportunità, all’insegna del divertimento e dell’azione. Qualche volta questo momento è ancora più emozionante e carico di promesse, come nel caso del nostro incontro con le scarpe da trail running Crossover 2.0 GTX. L’impressione immediata è stata quella di trovarci davanti a un modello importante, strutturato, che invoglia a mettersi alla prova su terreni difficili. E, non ultimo, con un aspetto discretamente aggressivo ma esteticamente attraente, con colorazioni diverse per le versioni uomo e donna.

Abbiamo quindi accettato volentieri di provarle sul campo: i nostri test si sono svolti in zone di montagna del Veneto e delle Prealpi lombarde.

La calzata avviene in modo veloce nonostante la presenza della ghetta esterna, con la chiusura che viene effettuata tramite stringhe in modo tradizionale. L’attivazione della funzionalità della ghetta, in tessuto elastico idrorepellente, è immediata. Si chiude per mezzo di una cerniera trasversale che corre lungo il dorso del piede (anch’essa capace di mantenere l’acqua e la neve all’esterno), e viene bloccata in alto da una chiusura con elastico che sembra impedire alla neve di penetrare, ed è un’impressione che trova piacevole conferma immergendo il piede nel candido manto bianco. La fodera in Gore-Tex® svolge bene il suo lavoro. La prima sensazione che avverte il piede è quella di fasciatura e di protezione. La nostra percezione di una leggera rigidità è svanita in breve tempo fin dalle prime fasi di corsa, sia nell’utilizzo lungo tratti pianeggianti, sia nel corso di tratti di salita su pendenze più marcate. Diventa sempre maggiore, nell’esercizio della corsa, l’esperienza del controllo sulla scarpa, con la fiducia che cresce ottenendo adeguate risposte in termini di precisione nel posizionarla sugli appoggi più diversi e a varie velocità, anche nelle fasi di discesa veloce.

Ci ha favorevolmente colpito la sensazione di poter sempre contare, nel rapporto tra il piede e la scarpa, su una grande affidabilità di risposta. Contribuiscono ad ottenere questo risultato la combinazione dell’intersuola in MEMlex EVA ad iniezione con l’inserto stabilizzante anti-torsione, il drop di 10 millimetri, e l’utilizzo del plantare Ortholite, che vanta un rodaggio significativo.

Un altro punto di forza è la suola, il cui colore giallo e nero richiama quello dell’azienda di Ziano di Fiemme. Il battistrada è dotato del sistema Impact Brake, che riduce la forza dell’impatto esercitato dal piede sul corpo nella fase di appoggio, e allo stesso tempo aumenta la capacità di trazione sul terreno in salita.
La scelta della mescola FriXion AT regala morbilità, leggerezza e buona durata, naturalmente su terreni non asfaltati ai quali questa scarpa non è rivolta. Le sue caratteristiche la rendono meno idonea per un utilizzo su percorsi estremamente veloci e brevi.

Nonostante l’aspetto strutturato e le dotazioni aggiuntive di protezione il peso delle Crossover 2.0 GTX non è eccessivo, collocandosi con i suoi 740 grammi al paio, per chi indossa il numero 42, tra quelli dei modelli Ultra Raptor (700 grammi) e Ultra Raptor GTX (820 grammi).

In conclusione l’impressione generale che abbiamo ricavato è quella di una scarpa calda, protettiva e affidabile, in grado perfettamente di dare risposte adeguate alle necessità di corsa che impongono i terreni più difficili, nella stagione invernale, in condizioni di basse temperature e presenza di fango, pietre scivolose e neve. L’attaccamento al terreno del battistrada, in condizioni di terreno con neve dura o ghiaccio, può essere ulteriormente incrementato mediante l’utilizzo dei chiodi AT Grip, o con i classici ramponcini.

Le Crossover 2.0 GTX sono quindi uno strumento idoneo per supportare ottimamente corse, allenamenti e gare all’insegna di un divertimento sicuro. Ma si potrà scegliere di utilizzarle anche per passeggiare e di indossarle con le racchette da neve.

Nel corso dei nostri test il disegno della tassellatura non ha permesso al fango di rimanere attaccato. Abbiamo letto ogni volta anche questo aspetto come una sorta di invito a ripartire, per affrontare sicuri i sentieri e i contesti ambientali più particolari della stagione invernale, che risultano per i trail runners, con questa scarpa, solo apparentemente repulsivi.

Nella stagione invernale 2017/2018 sarà disponibile il modello Uragano GTX, evoluzione del modello Crossover GTX 2.0.

Informazioni e dettagli al sito: lasportiva.com

Eigerextreme 740x195 it

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875