Duality: il mondo del trail running al femminile

Intervista a Jerome Bernard

16 aprile 2018
Duality, The Movie: Ordinary people being extraordinary

Domenica 25 marzo scorso a Loano (SV), in Liguria, si è corsa la Maremontana, bellissima gara che dalla partenza in spiaggia, ti porta fino in vetta alle Alpi Liguri per poi ributtarti in riva al mare per la finish line. Gara estremamente curata in tutti i suoi aspetti, dalla costante presenza di personale di soccorso lungo il percorso ai ristori accoglienti, oltre un tracciato reso sicuro e visibile grazie a un balisaggio super.

Durante questa due giorni ligure, o meglio, la sera prima della partenza, c’è stata una premièr, una prima mondiale del bellissimo film Duality, ideato e prodotto da Vibram, dal regista Alessandro Beltrame e scritto da Roberta Orsenigo (giornalista e ultrarunner). Una pellicola che racconta, attraverso immagini di corsa, successi, ma soprattutto di vita quotidiana, il mondo del trail running al femminile attraverso quattro fortissime atlete del Team Vibram e donne “normali” nella vita di tutti i giorni.

Abbiamo poi chiacchierato con Jerome Bernard (Sport Innovation Marketing Global Director di Vibram) e anima trascinante di questo progetto, visibilmente emozionato durante la proiezione.

Ecco quello che ci ha raccontato!

1 - Partiamo dall'inizio, quando e come ti è venuta l'idea di Duality?

Tutto è partito dall’idea di spostare l’attenzione sulle donne, direi circa 4 o 5 anni fa, quando ho cominciato a pensare di rendere più “femminile” il Trailrunning Team Vibram. Duality è stata quasi una naturale evoluzione, che si è concretizzata in un vero progetto un anno e mezzo fa, durante una conversazione con Alessandro Beltrame, il regista del film, col quale avevo già realizzato un primo film sul trail tempo prima. Alessandro e io abbiamo una visione molto simile dell’outdoor. Lui voleva fare un film su donne outdoor e io avevo delle atlete straordinarie, sia a livello sportivo sia umano. Duality è stata la soluzione, era destino!

2 - Può sembrare una pura azione marketing, ma conoscendoti (e vedendo la tua commozione durante la prima proiezione) sappiamo che c'è ben altro sotto, vuoi raccontarcelo?

C’è una grande storia dietro al Trailrunning Team Vibram, dietro a questi uomini e a queste donne. È la storia di Ordinary people being extraordinary, che dal 2010 accompagna il nostro team. Trascorrendo molto tempo con gli atleti, si condividono emozioni forti, soprattutto in sport impegnativi come il trail running. Le donne vivono tutto questo a loro modo, in apparenza sembrano meno competitive, ma hanno un’intensità emozionale e mentale che non ha paragoni. Sono super determinate, incredibilmente forti, esemplari. Osservando questo e vivendolo insieme a loro, abbiamo voluto metterlo in scena, in primissimo piano, raccontare le loro storie, la loro vita e far riflettere le persone. Lo spunto di riflessione più importante deve essere quello del “se vuoi farlo, puoi farlo”, una filosofia che si può applicare alla vita e alle sfide di ogni giorno, anche quelle sportive, come una ultra trail! Durante la prima proiezione è vero, ero emozionato. Perché ho sentito che, finalmente, potevamo regalare a quel pubblico, così numeroso, una gran bella storia di vita e di sport.

3 - Questo lavoro ti ha portato a conoscere meglio le “tue” atlete, chi ti ha sorpreso di più e perché?

In questi dodici mesi a girare Duality, ho imparato a conoscerle ancora meglio. Bellissime anime, tutte piene di una forza di carattere impressionante. Ti trasmettono energia e questo si percepisce nel film. Con Duality tutte loro si sono messe in gioco, trasformandosi anche in attrici, raccontandosi in un modo molto personale. Mi ha sorpreso il modo in cui tutte hanno aderito e partecipato al progetto. Segno di una bella fiducia reciproca.

4 - La première alla Maremontana è stato un successo, te lo aspettavi?

Senza voler sembrare presuntuoso, un po’ me l’aspettavo. Quando sai di avere una grande storia tra le mani, conosci la preparazione di un evento come Maremontana, allora è più semplice. Poi la scelta della Maremontana è stata anche un po’ un segno del destino: un anno fa proprio lì, avevamo cominciato a girare le prime scene, dando appuntamento, scherzando, all’edizione 2018 per la prima visione del film. Gli organizzatori della Maremontana, assieme alle istituzioni locali e regionali, ce l’hanno messa tutta per promuovere quest’anteprima mondiale di Duality.

5 - E ora? C'è altro in cantiere? Puoi svelarci qualcosa?

In questo momento la nostra attenzione è su Duality, per un po’ di tempo saremo impegnati nella sua promozione e a farlo girare il più possibile. In cantiere? Le idee non mancano. Quello che conta è continuare a fare sognare la gente. È ancora presto per dire quando uscirà il prossimo film Vibram, ma qualcosa è già in preparazione...

Grazie Jerome e grazie a queste quattro fantastiche attrici, ma no che dico, quattro fantastiche atlete... no no, aspettate, grazie a queste quattro fantastiche donne!

Mirko Mottin

 

 

 

 

 

Pwi18 740x195px it c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875