Hot boulder: James Squire e l’esordiente Courtney Arnold - Up-Climbing

Hot boulder: James Squire e l’esordiente Courtney Arnold

James libera un mega progetto in tetto mentre Courtney conquista il suo primo 8B

 

Oltre alle realizzazioni del nostro Elias Iagnemma e di Matt Fultz di cui abbiamo parlato negli scorsi giorni, questa settimana ha visto anche altre interessanti realizzazioni in ambito boulderistico.

La prima riguarda il boulderista inglese James Squire, già protagonista in passato con salite fino all’8C. Da qualche tempo James stava provando un mega progetto sulle scogliere di Hartland Quay nel Devon: un lungo tetto su roccia scura di cui spesso ha pubblicato post sul suo profilo Instagram e che rivela essere la linea più dura che abbia mai scalato. Pochi giorni fa, l’epilogo positivo dopo oltre 15 sessioni quest’anno e una battaglia diventata molto impegnativa anche a livello mentale. Squire è riuscito finalmente a concatenare tutti i passaggi e a liberare così Paradise Found, per il quale propone l’8C. Nel post Instagram con cui ha annunciato la salita e mostrato il video, l’inglese si sbilancia anche ad affermare che sia “uno dei migliori boulder super duri nella UK”. Dovrebbe trattarsi del suo quarto 8C, sempre che non ce ne sia sfuggito qualcuno…

Se quello di James Squire era un nome già noto, quello invece di Courtney Arnold lo diventa ora! Come annunciato su 8a.nu, la 22-enne americana ha infatti raggiunto la ragguardevole difficoltà di 8B e lo ha fatto con la linea di Pink Lightening Ultra, nella area Priest Draw in Arizona. Da notare che Courtney ha iniziato ad arrampicare solo nel 2016 e dal 2019 ha approcciato il boulder outdoor. Prima di questa salita, solo negli ultimi 13 mesi ha salito altri cinque 8A+, dimostrando una crescita che è destinata a darle altri grandi risultati.

Albertaccia

Fonte: Instagram/8a.nu

Condividi: