Rubtsov e Garnbret vincono la quarta tappa di Coppa del Mondo Boulder a Tokyo

Il report della gara, là dove tra tre anni vedremo l'arrampicata alle Olimpiadi

08 May 2017

I grandi numeri e lo spettacolo non potevano mancare in questa quarta tappa di Coppa del Mondo Boulder 2017, tenutasi a Hachioji, Tokyo.

Emozioni forti ed entusiasmo non solo per gli spettatori ma anche per gli atleti, che qui hanno potuto avere una preview delle prossime Olimpiadi 2020, in programma proprio a Tokyo e che vedranno lo storico debutto dell’arrampicata.

Dopo le due tappe cinesi, che hanno visto molti atleti giapponesi tra i protagonisti, ci si aspettava un dominio ancora maggiore nel momento in cui avrebbero giocato in casa. In linea con le precedenti tappe, in campo maschile sono ancora molti, sette in particolare, i giapponesi semifinalisti e di questi ben tre approderanno tra i finalisti. Tra gli italiani, Gabriele Moroni centra la sua seconda semifinale in due gare su due a cui ha partecipato, ma dopo l’ottimo settimo posto di Meiringen qui si deve accontentare della 16° posizione. I restanti atleti italiani, qui presenti in buon numero, sono sparsi lungo la classifica con Marcello bombardi 29°, Alessandro Palma 43°, Michael Piccolruaz questa volta solo 51°, Riccardo piazza 65° e Stefan Scarperi 83°. Da notare che lo sloveno Jernej Kruder, uno dei protagonisti nelle tappe precedenti, qui non si è qualificato per le semifinali così come, ancora, Rustam Gelmanov che quest’anno appare in grandissima difficoltà.

Approdano alla finale gli habituè Aleksei Rubtsov, Tomoa Narasaki e Keita Watabe, accompagnati dall’austriaco Jakob Schubert, il francese Mickael Mawem e il giapponese Taisei Ishimatsu, alla sua prima finale. Parte subito alla grande Narasaki che sul primo blocco è l’unico a fare top, per poi chiudere anche il secondo e il terzo mentre Rubtsov e Watabe inseguono a breve distanza con due top. E’ tutto ancora incerto sul quarto ed ultimo top dove si giocherà quindi il tutto per tutto. Narasaki, temporaneamente in una prima posizione che appare salda, qui non riesce a chiudere il blocco mentre il russo ce la fa e per un solo tentativo (3 top in 8 tentativi contro i 3 top in 9 del giapponese) strappa l’oro al Giappone. Narasaki e Watabe (2 top) terminano rispettivamente in seconda e terza posizione, seguiti nell’ordine da Mawem, Schubert e Ishimatsu.


Emozioni altrettanto forti anche nella finale femminile, che vede come protagoniste le solite Shauna Coxsey e Janja Garnbret in compagnia delle due giapponesi Akiyo Noguchi e Miho Nonake, della francese Fanny Gibert e infine la svizzera Petra Klingler. Primo blocco flash per tutte, lasciandone solo tre utili per costruire la classifica. Sul secondo, la Garnbret e la Noguchi sono le uniche che vanno a top e si ripetono ancora sul terzo, chiuso anche dall’altra giapponese Nonaka. Questa volta la Coxsey segue con più fatica ma è sempre lì in agguato. Sull’ultimo blocco però la Nonaka le strappa il podio mentre la Noguchi va ancora a top, mettendo sotto stress la Garnebret che qui ha a disposizione non più di cinque tentativi per guadagnarsi l’oro. La slovena, tuttavia, non sembra sentire nessuna pressione e liquida l’ultimo blocco flash, vincendo la gara davanti alle giapponesi Akiyo Noguchi e Miho Nonake. Quarta la Coxsey, prima volta quest’anno giù dal podio, seguita dalla Gibert e la Klingler.


Alla fine il Giappone non riesce a portarsi a casa nessuna medaglia d’oro, ma tutti gli argenti e i bronzi sono suoi con ben quattro atleti nelle prime tre posizioni delle due categorie.

Dopo tre gare consecutive, ora gli atleti del boulder possono godersi un po’ di riposo, ma senza adagiarsi troppo sugli allori perché tra un mese si va di nuovo in scena con la quinta tappa che si disputerà a Vail (USA) il 9-10 Giugno.

 

Classifica Maschile

1 - Alexey Rubtsov

2 - Tomoa Narasaki 

3 -  Keita Watabe

 

Classifica Femminile

1 - Janja Garnbret

2 - Akiyo Noguchi

3 - Miho Nonaka 

 

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875