Jonatan Flor e Jesús Muñoz in grande forma sui boulder spagnoli

Da Albarracin a Hoya Moros arrivano realizzazioni di alto livello

26 September 2018
Ad Albarracin un’altra salita de La Teoria del Todo di Beto Rocasolano e ad Hoya Moros riprende vita Indartsu

 

La teoria del todo è una delle prime tra le moltissime linee estreme che Alberto “Beto” Rocasolano ha scoperto e liberato in Spagna. Nel novembre del 2016 Beto liberò infatti questa fessura su tetto ad Albarracin e propose l’8C+, al tempo il primo del paese. Qualche mese dopo Rubén Díaz ne effettuò la prima ripetizione e ne ridimensionò il grado a 8C.

Ora l’ulteriore ridimensionamento proposto da Jonatan Flor, che ha appena terminato la sua stagione di atleta nella Coppa del Mondo con un 23° posto nel Campionato di Innsbruck. Flor ha dovuto impiegare otto giornate di tentativi suddivise in due anni per chiudere questa linea, che comunque giudica meno impegnativa di Crisis 8C/+ a Crevillente, da cui la proposta di 8B+.

Rocasolano non sarà molto contento, visto che non è la prima volta che una delle bellissime linee che ha liberato subisce una rivalutazione verso il basso, in questo caso per due volte. Tuttavia, come lo stesso Flor spiega, c’è comunque una bella differenza di impegno tra l’apertura di un nuovo boulder e le successive ripetizioni…

 

Nel frattempo, nella fresca ed estiva area di Hoya Moros, Jesús Muñoz ri-libera Indartsu, blocco di 8B+ di Rubén Díaz con una manciata di ripetizioni ma al quale si erano rotte alcune prese sulla sezione chiave. Da allora non era più stato salito. Jesùs è riuscito a salirlo nella nuova versione e propone un grado di 8B+/8C.

 

Fonte: Desnivel.com/woguclimbing.com

Ita upclimbing 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875