Boom di grandi salite nel boulder!

Un gran numero di exploit (anche italiani) in ogni parte del mondo

20 January 2020
Un aggiornamento sugli ultimi risultati boulderistici, ad opera di Oriane Bertone, Max Deelen, Jorge Diaz-Rullo e gli italiani Simone Tentori, Matteo De Zaiacomo e Pietro Biagini.

 

Questi ultimi giorni hanno fatto registrare un bel numero di notevoli realizzazioni nel boulder, con protagonisti anche diversi boulderisti italiani!

Diamo precedenza alle fanciulle ed in particolare a Oriane Bertone, ai suoi ultimi giorni sulla caldissima arenaria di Rocklands. Dopo le già rilevanti salite degli scorsi giorni ecco la ciliegina sulla torta: per lei altri due 8B, Agamemnon e Ray of Light. Un ulteriore schiaffo in faccia ai boulderisti che nemmeno si attaccano alla roccia se hanno dimenticato il ventilatore a casa… Sopra, è riportato il video delle salite.

Dal Sudafrica torniamo al nord, nella mitica foresta di Bleau: qui il 16 di gennaio, il finora sconosciuto olandese Max Deelen, giovane “gigante” oltre il metro e novanta d’altezza, ha conquistato il suo primo 8C con la ripetizione dell’iconico The Big Island, linea simbolo della foresta e di questa difficoltà.

Dalla Francia alla Spagna, a Torrelodones: uno Jorge Diaz-Rullo in versione boulderistica sale Papa Oso, 8C liberato a fine 2017 da Beto Rocasolano e che così Jorge descrive dalla sua pagina Instagram:

“Oggi le condizioni non erano buone e le sensazioni che avevo all'inizio non erano buone, ma a poco a poco mi stavo scaldando e mi sentivo meglio fino a quando praticamente l'ho fatto all'ultimo giro della giornata. Un tetto molto fisico che non andava bene fino a quando non ho trovato metodi che lo hanno reso piuttosto tecnico. Per quanto riguarda il grado, non ho molti riferimenti ma forse potrebbe essere un po' più semplice, anche se ammetto che mi è costato più di quanto mi aspettassi...”

Infine, eccoci a parlare dei nostri boulderisti, iniziando da una Simone Tentori in eccezionale forma!

A Brione, il Ragno di Lecco ha salito l’8B+ di Casavino per poi portarsi a casa anche l’8B di Flash Flood. Sulla sua pagina Instagram, Simone riporta l’epico video di Casavino (guardate cosa combina agli ultimi movimenti…) e così commenta:

“Non riesco ancora a crederci, ma ieri ho avuto il giorno più furioso di sempre!! Dopo il riscaldamento sui singoli movimenti ho potuto salire Casavino 8B+, mega problema con movimenti fantastici su prese perfette del maestro ticinese Giuliano Cameroni. Poi ci siamo trasferiti sul tetto di Frogger e senza alcuna aspettativa ho salito Flash flood 8B. Folle, perché l'ultima volta che l'ho provato (due anni fa) riuscivo a malapena a fare i singoli movimenti. Credo di aver fatto un grande passo avanti nella mia scalata perché negli ultimi mesi sono stato più concentrato sul mio gioco mentale piuttosto che sulla mia forma fisica, ho acquisito maggiore fiducia e sono stato più efficiente nel processo di lavoro su problemi al mio limite.”

Da un Ragno ad un altro Ragno, il fortissimo alpinista Matteo De Zaiacomo, performante anche sui massi. Un paio di giorni fa, in Val Masino, Matteo ha salito infatti l’8B di Tapioca, folle linea di Simone Pedeferri su prese minuscole, finora irripetuta a 17 anni dalla first ascent. De Zaiacomo ne ha annunciato la ripetizione dalla sua pagina Instagram.

Infine, un 8B anche per Pietro Biagini a Varazze: per lui la quinta salita di Just Be Bad, una magnifica prua su svasi che è tra i boulder più celebri dell’area ligure. L’annuncio anche un questo caso su Instagram.

 

Fonte: 8a.nu / Instagram

Banner upclimbing ok

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875