Anche Orrin Coley sale Voyager Low Start!

Il boulder probabilmente più rappresentativo di tutta la United Kingdom

11 January 2019
Un’altra ripetizione della storica linea liberata dal leggendario Ben Moon.


Orrin Coley si aggiunge all’esigua lista dei ripetitori di Voyager Low Start! Una linea ormai fondamentale nella storia del boulder mondiale e che di certo è il simbolo estremo del bouldering britannico.

La location, Burbage North nel cuore del Peak District, l’apritore, quel Ben Moon che è stato una delle icone dell’arrampicata moderna, e la bellezza di questa linea hanno reso Voyager una linea magica e stellare.

Moon la liberò nella versione Low di 8B+ nel 2006 e ci vollero ben nove anni prima che Niccolò Ceria ne effettuasse la prima ripetizione. Più recentemente poi sono stati Ned Feehally, David Fitzgerald e Dan Turner gli unici altri a riuscire nell’impresa, sempre impiegando anima e corpo per farlo.

Ad essi ecco che ora si affianca anche Orrin Coley, che ha da raccontare lui stesso una bella storia in relazione a tutto il cammino che l’ha portato alla salita. Un serio infortunio l’ha obbligato allo stop dopo che aveva rapidamente salito la versione stand ma Orrin non si è demotivato e dopo il recupero ha perseverato nel raggiungimento di questo grande obiettivo.

Di seguito riportiamo le sue parole, che ben ci descrivono il suo viaggio su Voyager:

“Il processo è stato bizzarro, circa una settimana dopo aver fatto lo stand mi sono gravemente infortunato alla spalla e al collo mentre gareggiavo e mi sono dovuto prendere un mese di stop dall'arrampicata e dall'esercizio fisico. Tuttavia, con un po' di aiuto dalla mia fisioterapia sono tornato ad uno stato gestibile, ho iniziato a scalare molto lentamente e ad aumentare nuovamente la forza della mia spalla (…)

Dalla mia terza sessione su di esso ho fatto il movimento chiave e sapevo di poterlo fare. Quindi, il giorno seguente, ho fatto una breve sessione di allenamento, mi sono riposato il giorno dopo, poi sono tornato per cercare di chiudere i conti. Dopo aver effettuato la mia solita routine di riscaldamento, ho provato il chiave e l’ho fatto nel modo più facile di sempre. Sapevo che c’era, quindi ho aspettato che Billy arrivasse con qualche pad in più prima di partire. Una volta arrivato lì e messo i pad, sono partito subito. Qualche istante dopo, tutti nella valle probabilmente hanno sentito quanto fossi pazzo! (...)

Tutti sanno quanto Ben fosse forte (e lo è ancora) così come il fatto che anche lo versione stand abbia respinto molti dei migliori scalatori britannici. Ma una volta che ha avuto la prima ripetizione, improvvisamente più persone si sono fatte avanti come se sapessero di non averne più paura. Sospetto che altre ascensioni mi seguiranno, è come vanno le cose. "

 


Fonte: UKClimbing

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875