Non chiamateli quarantenni!

Roland Wagner e Joel Kinder on fire!

20 January 2021
Roland Wagner ha ripetuto Sehnsucht, il tiro di Loskot a Salzburg Land, mentre Joel Kinder ha liberato Black Mirror a Hurricave.

Wagner, che per i non avvezzi ai lavori è uno scalatore con un solo 9a in carriera, è riuscito in una impresa rara. A Salzburg Land, in Austria, lo scalatore classe 1979 ha ripetuto un vero gioiello: Sehnsucht, 9a. La via è stata aperta da Klem Loskot nel 2013 e non è propriamente uno di quei 9a commerciali che abbondano sulle riviste di oggi. Il progetto nasce nel 2018, per poi continuare nel 2019 e finire a inizio 2021. In totale, lo scalatore austriaco ha speso una trentina di giorni per riuscire a venire a capo della linea che si snoda per trenta metri sulla parete. Nel 2018 la forma era buona, poi qualche infortunio ha condizionato la sua annata, tanto da mettere in dubbio la capacità di recuperare la forma. Inoltre, infortuni a parte, Roland era anche dubbioso di riuscire nell’impresa a quarant’anni. Salita la via a quarantuno, non ha più dubbi!

Diversa la storia per Joel, che a Hurricave ha firmato la first ascent di Back Mirror, proponendo il grado di 8c+. Aveva chiodato la via nel 2018, proprio dopo aver salito LOV, 9a+. Per qualche motivo, la via gli è costata una miriade di tentativi e nel 2021 l’ha finalmente liberata, dopo circa ottanta tentativi. Il quarantenne americano è decisamente in forma e Black Mirror è il suo nono tiro tra l’8c ed il 9a FA.

Fonte 8a.nu e foto pagina ig Joel Kinder 

AP

 

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875