Peter Hámor in vetta al Dhaulagiri completa la conquista dei 14 Ottomila

E' il primo slovacco a riuscire nell'impresa

17 May 2017

A pochi giorni dal completamento del progetto di Nives Meroi e Romano Benet, anche lo slovacco Peter Hámor ha raggiunto la vetta del suo ultimo Ottomila, il Dhaulagiri , completando così la salita di tutti e 14 i colossi di ghiaccio e neve. L’avventura di Hámor era iniziata con l’Everest nel 1998, quindi una lunga pausa durata alcuni anni lo ha tenuto lontano dalle montagne più alte della Terra per poi riprendere con vigore nella seconda metà del 2000 fino a quest’anno. Tra il 2006 ed il 2017 infatti, Peter ha salito tutti gli altri restanti 13, ottimizzando così in maniera davvero esemplare le risorse destinate alle spedizioni.

Peter ha lasciato il campo base sabato scorso con Michal Sabovcik e Michal Gabriz che inizialmente dovevano salire solo fino a capo 1 ma poi hanno proseguito fino a campo 2. Domenica, mentre Gabriz rientrava al CB, Hámor e Sabovcik hanno proseguito fino a 7250 metri dove hanno passato una gelida notte colpita da forti venti e nevicate. Lunedì le condizioni erano migliori e sono riusciti a proseguire e completare la salita fino in vetta per poi ridiscendere al campo 2 senza intoppi.


1. Everest (1998)
2. Cho Oyu (2006)
3. Annapurna (2006)
4. Broad Peak (2006)
5. Nanga Parbat (2007)
6. Gasherbrum I (2008)
7. Gasherbrum II (2008)
8. Makalu (2011)
9. Kangchenjunga (2012)
10. K2 (2012)
11. Lhotse (2013)
12. Shisha Pangma (2014)
13. Manaslu (2016)
14. Dhaulagiri (2017)

news desnivel

740x195 climbingpro

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875