Due morti sull'Everest; attesa fatale?

Permanenza in quota eccessiva la possibile causa di decesso

23 May 2019

E’ forse (diciamo forse…) da imputare alla lunga attesa in coda, manco fossimo in Posta il giorno di ritiro delle pensioni, la morte di due alpinisti sull’Everest che nelle ultime ore è stato letteralmente preso d’assalto e del quale abbiamo parlato proprio ieri.

La pausa dal brutto tempo ha scatenato una vera e propria corsa alla vetta nella giornata di mercoledì ed il risultato è stato qualcosa che definire agghiacciante è riduttivo: un fiumana di persone ferme in attesa del proprio turno per arrivare a pestare finalmente la neve della vetta della montagna più alta del mondo e scattare una bella foto ricordo.

Peccato che questa attesa è stata presumibilmente fatale per Donald Lynn Cash e Anjali Kulkarni, alpinisti di due differenti spedizioni entrambi 55enni che ieri non hanno fatto ritorno al campo base. Donald pare fosse proprio intento a fare foto dalla vetta quando si è accasciato ed è morto mentre Anjali, verosimilmente stremato dal freddo e dalla fatica, è deceduto durante la discesa.

Cosa sia precisamente successo è ancora da definire ma la lunga permanenza in quota (in surplus due ore!) mette a durissima prova il fisico, anche uno allenato. Stare fermo sul posto magari sottoposto a raffiche di vento raffredda molto il corpo ed inoltre, per chi tra i vari alpinisti avesse usato le bombole, deve fare il conto col tempo! Se pensi di stare fuori dieci ore ed invece ne stai fuori dodici, la storia cambia!

Sale in ogni caso a quattro il numero di vittime questa stagione sull’Everest mentre sono in totale sei i decessi che si sono verificati sugli 8000 cui si aggiungono due dispersi. Sembra in ogni caso che nelle prossime settimane siano oltre 800 gli alpinisti già pronti per raggiungere i fatidici 8848 metri dai vari versanti…

news www.scmp.com

TAGS:
everest , himalaya
740x195 climbingpro

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875