Cristina Piolini e il suo sogno diventato realtà

Il racconto della discesa in sci dal Manaslu

07 October 2019
Cristina Piolini, rientrata a Kathmandu, racconta il suo sogno diventato realtà: la discesa in sci dal Manaslu.

Cristina Piolini è arrivata in vetta il 27 settembre, salendo da sola a partire dal C3. «Dopo essere arrivata a campo 4» racconta l’alpinista sui social «avevo in testa di arrivare a vedere l’alba in vetta. Spettacolo magnifico devo dire, è valso il costo del biglietto! Volevo riposare e valutare bene perché avevo impiegato circa 8 ore per arrivare all’ ultimo campo, ma ero molto motivata, così ci ho provato ed è andata bene! In vetta ho cambiato gli scarponi per partire direttamente da lì con gli sci. Credo di aver pagato un po' questa scelta perché calzare uno scarpone freddo a quelle quote mi è costato un piccolo problema, per fortuna risolvibile, a un alluce. Ho sciato fino al campo 2, riposandomi a tratti, e trovando anche pendii in buone condizioni; in qualche “curvetta” mi sono proprio divertita!».

La salita dal campo 4 alla vetta e la discesa fino al C2 hanno richiesto circa 20 ore. Al C2 Cristina ha deciso di fare un pisolino, ma ha riposato un po’ più a lungo del previsto e, svegliandosi alle 21:15, ha deciso di fermarsi per la notte. «Al mattino ho radunato il materiale e smontato il campo, me lo sono caricato in spalla e in questo modo ho affrontato la seraccata per arrivare al campo uno o meglio al sito dove avevamo allestito l’uno […]. Sotto al seracco, dopo la “doppia”, ho rimesso gli sci e come detto, giù fino all’uno. Non si può dire esattamente sciare se hai in spalla un intero campo smontato ma nelle parti sopra me la sono davvero goduta in alcuni tratti davvero belli e con neve ottima!».

Quella di Cristina Piolini è stata la prima discesa femminile con gli sci dalla vetta del Manaslu. La seraccata impone sempre una discesa in doppia. A proposito di questo, Cristina ironizza: «la seraccata sotto il due oggettivamente con gli sci... magari in futuro ci faranno qualche edizione del trofeo “Red Bull”, ma io non ho “le ali” e quindi ho pensato bene di calarmi in sicurezza in quel punto».

Fonte: social network Cristina Piolini.

740x195 climbingym

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875