IronMan 130 m, V+, M7+, WI5+

Nuova via di misto moderno in Dolomiti

23 December 2019
Santi Padrós e Giovanni Andriano hanno aperto IronMan, una nuova via di misto moderno in Dolomiti.

Si tratta di uno dei percorsi più interessanti di questo genere realizzato in Dolomiti e può regalare grandi soddisfazioni.

IronMan è stata attrezzata dal basso il giorno 17 dicembre 2019 e liberata il 19. Nel secondo giorno d’apertura sono stati aggiunti alcuni spit per un’arrampicata più sicura e divertente.

Di seguito il racconto di Giovanni Andriano.

"...Lungo i camini si vede se sei un vero alpinista..."
Lavorando spesso come soccorritore sulle piste da sci della Dantercepies al Passo Gardena, il mio sguardo è continuamente ipnotizzato dalle linee di misto e dai canali di neve che si affacciano sopra al passo...
Proprio sulla parte bassa delle pareti del Murfreit quest'anno si sono create diverse linee, effimere, affascinanti. Tra queste, vicino ad un bel diedro, tra "Dlacion de Frea" e "L'ciamin", si notano delle belle colate e frange che riesco a collegare con un'immaginaria linea... chi mi può aiutare nel renderla reale?
L'idea alletta l'amico Santi Padros, effimero sognatore di vie di misto (tra l'altro già bello carico e artefice di bellissime ed ardite salite) che, dopo una ricognizione di ritorno dalla Vallunga, accetta senza remore...
Martedì 17 dicembre, sfidando il numero sfortunato, ci troviamo sotto la parete e partiamo: già il primo tiro ci fa sognare la salita.... un bello strapiombetto con diversi agganci invita a continuare... La roccia è ottima ma il ghiaccio purtroppo nei primi tiri non è come ce lo aspettavamo... scollato in alcuni tratti e cotto da quest'ondata di calore. L'arrampicata tuttavia, in questa parte, è prevalentemente su roccia e solo in alcuni tratti su ghiaccio: è necessario arrampicare anche con le mani, su buoni appigli ma sempre in leggero strapiombo.
Il tiro chiave è un tirone... 35 metri di arrampicata tecnica fatta di piccoli agganci per le picche, arrampicata su lame invitanti dove usare le mani ed una straordinaria tenda di ghiaccio dalla quale saltar fuori.
Subito dopo un tiro corto in leggero traverso ci porta in una grotta dalla quale partono i due tiri di ghiaccio finali. Decidiamo di scendere perché ormai è tardi.
Bisogna tornare al più presto, ci diciamo. Questo caldo anomalo non aiuta e così il giovedì successivo decidiamo di chiudere i conti con la via. Ritorniamo velocemente alla grotta dove ci eravamo calati sistemando qua e là ciò che ritenevamo necessario per la sicurezza della progressione e liberando i tiri.
Il quarto tiro, il primo di quelli di ghiaccio, ha una bella partenza esposta nel vuoto con buoni agganci per poi prendere una facile colata, mentre il secondo e ultimo si svolge all'interno di una grotta spettacolare e in un camino particolare, con una placca liscia dove le doti di "vecchi alpinisti" ci permettono di arrivare ad una buona sosta, dove abbiamo lasciato il libro della via. Da questa tre doppie verso sinistra (faccia alla sosta) ci riportano alla base della via.

 

Dolomiti (Trentino-Alto Adige)
Contrafforti della Torre de Murfreit, versante nord-ovest
IronMan
Santi Padrós, Giovanni Andriano, 17 e 19 dicembre 2019
130 m, V+, M7+, WI5+

 

Materiale: IronMan è attrezzata a spit e chiodi, ma richiede doti alpinistiche e abilità nell’uso delle protezioni veloci. Materiale classico da ghiaccio e misto moderno con una serie di Totem e un 2 BD (giallo), 14 rinvii, 6-8 viti di ghiaccio, qualche chiodo.

Accesso: la via si trova nella zona bassa della Torre de Murfreit (vicina al Passo Gardena), quota base 2100 m. Ben visibile dalla strada, avvicinamento 15 minuti.

Relazione:

L1: M7, 4 spit, 3 chiodi, una clessidra, 25 m;

L2: M7+, WI5+, 7 spit, 4 chiodi, 35 m;

L3: WI5, M5, 5 spit, 1 chiodo, 20 m;

L4: M5, WI4+, 1 spit, 1 spuntone, 20 m;

L5: V+, WI5, 1 spit, 30 m. Uscita superlativa in camino-grotta di ghiaccio, per alpinisti! Ultima sosta dietro uno spigolo.

Discesa: in doppia. Doppia 1: 30 m. Scendere in diagonale a sinistra con attenzione, la sosta è proprio sul bordo del colatoio/goulotte. Doppia 2: 45 m. Scendere fino la seconda sosta della via. È necessario rinviare qualche spit del terzo tiro per arrivare comodamente alla sosta. Doppia 3: 55 m.

Relazione e immagini fornite dagli apritori.

Banner c upclimbing 6

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875