Andrea Lanfri in vetta al Putha Hiunchuli

Un nuovo successo per l’atleta paralimpico lucchese

04 November 2019
Il 26 ottobre Andrea Lanfri con la guida Luca Montanari ha raggiunto la cima del Putha Hiunchuli (Dhaulagiri VII, 7246 m).

Malgrado le condizioni climatiche piuttosto difficili l’atleta paralimpico lucchese, che nel 2015 ha subito l’amputazione di entrambi i piedi e di sette dita delle mani, ha scalato il suo primo Settemila. Un passo avanti per la prossima sfida, ancora più ambiziosa: l’ascensione dell’Everest nel 2020.

Andrea ha già registrato numerosi successi nella sua attività in montagna. Tra questi, il progetto “From summit to the ocean” realizzato a inizio estate: salita alla Punta Gnifetti seguita dal viaggio in bicicletta fino a Finisterre lungo il Cammino di Santiago; come pure l’ascensione al Chimborazo, nel gennaio scorso.

L’atleta descrive così le sue motivazioni: «Il mio obiettivo è sempre stato quello di tornare a fare le stese cose di prima, in un certo senso…ora posso dire che non sarà più lo stesso perché non faccio le stesse cose di prima, ma molte, molte di più. Non mi riferisco solo a imprese sportive o alpinistiche, ma una buona fetta delle mie soddisfazioni arriva dal trasmettere ad altre persone la stessa energia positiva che mi ha permesso di essere la persona che sono oggi. È una cosa che mi viene naturale e sapere che sono stato di aiuto a persone che hanno incontrato un ‘intoppo’ simile al mio, riesce sempre a darmi ulteriore motivazione ed energia!».

Fonte: social network Andrea Lanfri.

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875