CAI: bivacchi inagibili

I bivacchi del Club Alpino Italiano utilizzabili solo in caso di emergenza

05 May 2020
Il CAI dichiara che i bivacchi di sua proprietà sono inagibili.

“Dopo un'attenta e approfondita riflessione abbiamo concluso che i bivacchi non si possono chiudere poiché, in caso di emergenza, rappresentano l'unico punto di ricovero possibile per gli alpinisti, spiega il presidente della Commissione centrale rifugi Giacomo Benedetti. “Riteniamo però giusto e corretto ricordare che gli spazi, essendo esigui e non sanificati, non garantiscono all'avventore i requisiti, anche minimi, di sicurezza, esponendoli al rischio di contagio”.

Come illustrato nel cartello (pubblicato qui sopra) che sarà esposto sulla porta degli stessi, l’ingresso nei bivacchi equivale all'assunzione per l'utente del rischio di contagio da Covid-19.

Fonte: www.loscarpone.cai.it

Banner c 14

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875