Concatenamento Couloir Chaud-Goulotte Boivin

Ghiaccio + parapendio sul Pelvoux per Benjamin Védrines

09 November 2020
Benjamin Védrines ha realizzato un interessante concatenamento sul Pelvoux, in Ecrins, scalando in giornata il Couloir Chaud e la Goulotte Boivin con collegamento tra le due vie e discesa in parapendio.

Il Couloir Chaud (Victor Chaud, Émile Cortial, 1950) è una via mitica, elegantissima, ma raramente ripetuta. Si svolge infatti in uno stretto canale sotto la minaccia costante dei seracchi del Glacier du Pelvoux. L’evoluzione attuale dei seracchi è tale che il pericolo di crolli è notevolmente ridotto rispetto al passato.

Arrivati al plateau del Glacier du Pelvoux, Védrines e il compagno Nico hanno “preso il volo” con i loro parapendio leggeri e si sono spostati all’attacco della Goulotte Boivin sulla parete nord del Triangle de la Momie. Anche questa via è raramente ripetuta e difficile, specialmente per l’ambiente in cui si svolge e le difficoltà d’accesso e discesa. Qui hanno incontrato condizioni delicate e sono stati costretti a uscire dalla propria “zona di confort”…

Dall’uscita della via i due sono scesi di nuovo in parapendio, planando fino all’auto.

L’impresa risale al mese di ottobre, prima della messa in atto del duro confinamento che concede ai francesi solo un’ora d’aria al giorno con attività sportiva limitata a 1 km max dalla propria abitazione.

Fonte: Benjamin Védrines - Guide.

Solutioncomp 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875