Condizioni sul Monte Bianco 10 settembre 2020

Bollettino tratto da La Chamoniarde

10 September 2020
Di seguito il bollettino delle condizioni delle vie alpinistiche nel massiccio del Monte Bianco al 10 settembre tratto dal sito La Chamoniarde.

Giornate di fine estate sul massiccio, temperature miti durante il giorno e fresche di notte, condizioni generalmente tipiche di fine stagione.

Bacino del Tour. Attività regolare sulle normali dell’Aiguille du Tour (passaggio per il Col du Tour, il Col Supérieur è secco), della Tête Blanche e della Petite Fourche. Gli impianti di Balme chiudono domenica, il rifugio resta aperto fino al 21.
Bacino di Talèfre. Frequentato il Moine, come sempre a fine stagione, per la cresta S (normale e integrale) e per la via normale. La terminale della via Contamine non è più superabile: la via è accessibile attaccando per una fessura di 6b/c sulla destra, prevedere un po’ di materiale in più.
Leschaux. Il rifugio chiude domenica. Si arrampicata sulle vie dell’Aiguille de Pierre Joseph.
Envers des Aiguilles. Si arrampica ancora in questo settore, il rifugio chiude il 15 settembre.
Aiguilles de Chamonix. Dopo le nevicate sono tornate in condizioni le vie dell’Aiguille de l’M, dei Petits Charmoz, del Pilier Rouge de Blaitière e delle Lames Fontaine. Frequentate anche l’Arête des Papillons, la normale e la cresta sud-ovest del Peigne. La traversata delle Aiguilles de Chamonix è stata fatta l’8 settembre con discesa in parapendio.
Settore dell’Aiguille du Midi. Si scala in parete sud, sulla Cresta dei Cosmiques e sulla Traversata delle Lachenal. Condizioni corrette sulla Midi-Plan (in a/r). Cordate sulla Contamine-Grisolle al Triangle, Goulotte Chéré ancora un po’ secca. La via normale al Tacul è ancora molto tecnica, come pure la Voie des Trois Monts (due picche necessarie, scarsa frequentazione).
Via normale francese al Monte Bianco. Le condizioni sono di nuovo corrette a condizione di rispettare gli orari. Si mettono i ramponi al Ref. du Goûter.
Settori meridionali del massiccio. Frequentata la traversata dei Dômes de Miage (ghiaccio affiorante al di sopra del Col de la Bérangère, attenzione ai ponti di neve sul Glacier de Trè la Tête che è delicato a fine stagione). Buone condizioni anche sulla traversata dell’Aiguille de Bionnassay, chiuso il Ref. Durier.
Settore Helbronner. Molto frequentate le traversate delle Aiguilles d’Entrèves e Marbrées. Anche il Dente del Gigante e la Cresta di Rochefort sono frequentati quotidianamente, attenzione durante la salita o la discesa dalla Gengiva (caduta sassi). Alcune cordate anche sulla traversata delle Aiguilles du Diable e sulla cresta SE della Tour Ronde percorsa integralmente in a/r. Si scala suoi Satelliti, solo la Pyramide oppone alcuni ostacoli durante l’accesso (ghiaccio nero, numerosi crepacci).

 

Il bollettino completo e in lingua originale si trova sul sito de La Chamoniarde.

Banner c annuario2020

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875