Hervé Barmasse e David Göttler alla conquista dello Shisha Pangma

La cordata tenterà di aprire una nuova via in stile alpino

04 May 2017
Gli atleti del team The North Face® Hervé Barmasse e David Göttler sono arrivati al campo base da cui daranno il via al loro tentativo di aprire una nuova via sulla parete sud dello Shisha Pangma, una vetta tibetana di 8.026m.

Il duo tenterà questo mese la scalata della quattordicesima montagna più alta della terra in stile alpino, ovvero senza l’assistenza di sherpa o di ossigeno supplementare.

Questo annuncio giunge purtroppo dopo quello della tragica morte di Ueli Steck, collega alpinista e caro amico di David ed Hervé, che ha perso la vita durante una spedizione in cui era impegnato. David ha dichiarato: “Quando siamo ritornati al campo base la giornata si è rabbuiata riempiendosi di tristezza perché abbiamo saputo di aver perso un caro amico. Un amico con cui mi trovavo nello stesso luogo lo scorso anno, con lo stesso sogno che abbiamo ora. So che ora ci segui e ad ogni passo che faremo ci concentreremo su ciò per cui sei vissuto e su ciò che hai amato; nello stesso modo in cui noi lo amiamo.

Tra gli 8.000, lo Shisha Pangma è stato l’ultimo ad essere conquistato; dopo la prima ascesa nel 1964 si è dovuto attendere fino al 1982 per vedere compiuta la conquista della facciata sud.

Per preparare il loro fisico ed essere mentalmente pronti a questa sfida, Hervé e David si sono allenati per molto mesi unendo sessioni di arrampicata alpina e su ghiaccio a sessioni di trail running e training in palestra. I due atleti, inoltre, hanno intrapreso una fase di acclimatamento della durata di due settimane a Khumbu, in Nepal. Qui hanno vissuto e si sono allenati a 4.700m mentre hanno svolto le loro sessioni di trail running e alpinismo veloce ad un’altitudine di 6.100m, con l’obiettivo di muoversi alla massima velocità possibile durante la spedizione.

Attualmente è molto difficile trovare vie di alta qualità su cime di 8.000m che non siano mai state scalate. Aprirne una nuova è esattamente la sfida che guida l’impegno di alpinista,” afferma David Göttler. “Quella che abbiamo scoperto sembra essere una linea perfetta. La via copre terreno tecnico eppure nonostante ciò è quasi una linea retta dal basso verso l’alto.”

“In aggiunta, la parete sud dello Shisha Pangma è frequentata raramente dagli alpinisti, perciò saremo quasi sicuramente da soli. Di questi tempi è davvero raro trovarsi da soli su una vetta di 8.000m con l’obiettivo di aprire una nuova via. Sembra quasi di tornare indietro nel tempo, cogliendo l’opportunità di sperimentare la vera esplorazione!”

Hervé Barmasse ha aggiunto “Il nostro progetto è di portare con noi solo lo stretto indispensabile per sopravvivere. Vogliamo essere leggeri e veloci, ma anche rimanere fedeli ai valori e all’etica che crediamo debbano essere seguiti per scalare le montagne nell’Himalaya.”

Portare a termine questa spedizione sarebbe un’ulteriore prova che l’impossibile non esiste! Questo sarà il mio primo tentativo di scalare una vetta di 8.000m, e non vedo l’ora di vivere le emozioni che hanno provato coloro che, molti anni prima di noi, sono stati i pionieri dell’alpinismo sulla catena dell’Himalaya. Alpinisti che, quando hanno affrontato le 14 montagne più alte della terra, hanno dovuto aprire una nuova via perché non ce n’erano altre a disposizione. Era qualcosa di difficile e dall’esito incerto, ma al tempo stesso di affascinante e mi sento molto fortunato a potermi avventurare in questa impresa.”

fonte ufficio stampa The North Face

C 11

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875