Soccorso Alpino: il bilancio del 2019

Più di 10mila missioni di soccorso in montagna

06 April 2020
Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico ha pubblicato il bilancio del 2019 che conta oltre diecimila interventi.

Nel 2018 gli interventi di soccorso sono stati 9.554, mentre nel 2019 sono saliti a 10.234.

Maurizio Dellantonio, il presidente nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, afferma che tale incremento «è frutto di una più intensa frequentazione delle montagne italiane, caratterizzata anche da un’estate particolarmente mite. Ma questi dati dimostrano anche che la nostra rete di stazioni di soccorso è sempre più attiva sull’intero territorio del Paese e che il nostro Corpo, anno dopo anno, cresce in numeri, professionalità e riconoscimento da parte di istituzioni e cittadini».

Gran parte delle richieste di soccorso hanno riguardato persone ferite, ma ci sono state anche 950 ricerche di persone disperse, 280 casi classificabili come interventi di Protezione Civile, 164 incidenti stradali che hanno richiesto l’intervento del Soccorso Alpino e Speleologico, 42 incidenti in valanga, 30 soccorsi in forra, 10 in grotta e 2 interventi per l’evacuazione di impianti a fune. Le false chiamate sono state 117.

La maggior parte delle richieste di soccorso è pervenuta da persone impegnate in attività escursionistiche. Al secondo posto lo sci alpino e nordico. Solo il 6,3% degli interventi di soccorso riguardavano attività alpinistiche.

Tutti i dati nel dettaglio sono reperibili sul sito del CNSAS.

Banner c upclimbing 7

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875