Stagione alpinistica sull’Everest e Coronavirus

La Cina non rilascia permessi, il Nepal adotta misure di sicurezza

11 March 2020
L’emergenza Coronavirus impatta anche la stagione alpinistica sull’Everest.

Le autorità cinesi hanno deciso di non rilasciare permessi per l’ascensione dal versante nord, in territorio tibetano.

L’accesso alla montagna resta possibile sul versante nepalese, dove alcuni gruppi di Sherpa sono già in azione per attrezzare la via. Il governo nepalese ha deciso di attuare alcune misure di sicurezza. Innanzitutto può essere difficile ottenere un visto per fare ingresso in Nepal se si proviene dai paesi più afflitti dal contagio: Iran, Italia, Giappone, Francia, Germania, Spagna… ma questa lista può cambiare da un giorno all’altro. Inoltre gli alpinisti che richiedono un permesso di scalata per una cima nepalese, Everest incluso, dovranno fornire lo storico dei loro spostamenti nei 14 giorni precedenti l’arrivo previsto in Nepal. Il permesso sarà negato alle persone che hanno visitato uno dei paesi nei quali il virus è attivo durante i 14 giorni precedenti l’arrivo in Nepal.

Di conseguenza è improbabile che quest’anno si ripetano gli eventi di sovraffollamento che si sono verificati sull’Everest durante la passata stagione.

Fonte: thehimalayannews.com.

Banner c mascherine vs

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875