Pioggia di notevoli salite multipitch!

Molteplici risultati sul alcune delle vie più dure delle Alpi

19 August 2019
Un aggiornamento sui risultati di questi ultimi giorni

 

Il caldo estivo è il miglior incentivo per spostarsi in quota per chiudere i conti con alcune delle dure multipitch che sempre di più stanno attraendo l’attenzione anche di top climber sportivi.

Come Yeah Man, via di 300 metri con difficoltà che arrivano all’8b+ e situata sulla svizzera Gran Pfad nel gruppo del Gastlosen. Yeah Man fu aperta dagli svizzeri Francoise Studemann e Guy Scherrer ma fu liberata in più giorni nel 2004 dai fortissimi Josune Bereziartu e Rikar Otegi. Dopo la salita di Cedric Lachat a inizio luglio è ora il belga Siebe Vanhee ad aggiudicarsene la ripetizione.

Sempre in Svizzera, risale invece al 23 luglio la salita in libera e in giornata di La Vida Es Silbar da parte di Sean Villanueva e Roger Schaeli: una via di ben 900 metri e difficoltà fino al 7c+ sulla temibile parete Nord dell’Eiger e di cui Nina Caprez ha recentemente effettuato la prima libera femminile. Sopra, possiamo vedere anche un videoriassunto della salita di Villanueva e Schaeli.

Sempre sull’Eiger una bella salita per Gorka Karapeto e Unai Mendia, che salgono i 600 metri fino al 7c+ di Magic Mushroom. 20 tiri esigenti che lo scorso anno furono ripetuti anche dalla coppia Larcher-Zangerl prima della salita di Odyssee.

Infine, dalla Svizzera ci spostiamo in Germania, nel Feuerhorn. Qui infatti si trova la celebre End of Silence, la via di 350 metri fino all’8B+ aperta dagli Huber e che insieme a Silbergeier e Des Kaisers neue Kleider costituisce la più famosa “trilogia alpina”. A ripetere ora End of Silence è il forte Luka Lindic.

 

Fonte: woguclimbing.com

Ita upclimbing 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875