Adam Ondra, ritorno sulla Dawn Wall

Dopo il tentativo sul Nose OS, inizia a lavorare le lunghezze più dure

28 October 2016

Procede l’avventura Yosemitica di Adam Ondra, impegnato su alcune delle big wall più impegnative della magica valle. Dopo aver salito i primi tiri della Dawn Wall, Adam si è rilassato prima su altre vie minori e poi ha tentato il Nose a vista, per poi tornare sull’opera di Caldwell e Jorgeson.

Attualmente Adam è proprio lì e: ”ieri ho lavorato le lunghezze 14, 15 e 16 che sono le più dure di tutta la via. Ho aggiunto dei piccoli pezzi al puzzle e con le condizioni più fredde che stanno arrivando si spera di mettere tutto insieme.”

Anche i due apritori avevano dovuto lottare contro il caldo. Alcune lunghezze infatti furono salite di notte alla luce delle frontali proprio per evitare le ore più calde del giorno.

Il tentativo sul Nose onsight invece purtroppo non è andato a buon fine. Partito di buon ora col padre ha salito abilmente tutte le lunghezze ma è stato poi tradito dai piedi del mitico Great Roof, che sicuramente tutti ricorderemo per le spalmate pazzesche di Lynn Hill durante la prima libera.

Rotto l’incantesimo della salita a vista ma non quello di vivere una grande avventura col padre, Ondra ha poi proseguito completando la via, bivaccato in un’umida grotta sotto l’acqua, e tornato all’auto alle 9 del giorno dopo. Onsight o no, è stata per lui sicuramente una delle salite più belle perché vissuta non con un compagno qualunque.

news black diamond

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875