Donna Sandra, 75 m, 7a

Nuova via in Grignetta (LC), Torrione Cecilia

07 October 2016
Nuova proposta in Grignetta (LC), sul Torrione Cecilia: Donna Sandra.

La nuova via è stata aperta, dal basso e in più riprese, da Federico Montagna e Giovanni Chiaffarelli, e conta già una prima ripetizione (Simone Rossin e Riccardo Borghi, 22 settembre 2016) e una prima onsight (Gerardo Redepaolini e Giancarlo Sironi, 25 settembre 2016).

È stato il nostro caro amico Mauro Cariboni, simpatico gestore del Rosalba, a metterci la pulce nell'orecchio qualche mese fa: "Ragazzi, qui non apre più nessuno da anni, ma guardate quella parete. Cosa ne pensate?" racconta Giovanni Chiaffarelli. È la nostra prima nuova via in Grigna, per me dopo quasi quarant'anni di carriera. Questa splendida montagna ci ha concesso un onore davvero inaspettato riservandoci questa parete magnifica, rimasta inspiegabilmente "vergine" fino ad oggi. Forse l'aspetto prominente e un po' inquietante ha scoraggiato i tentativi, chi lo sa, ma tant'è.
Almeno uno però ci aveva provato. Fu il mitico Aldo Anghileri che, probabilmente negli anni 70, si spinse su per un bel tratto di parete chiodando sapientemente e senza risparmiarsi in artificiale. Di questo tentativo rimane abbondante traccia, una ragnatela di chiodi che sale un po' di metri a destra della linea da noi scelta per poi finire in modo improvviso, in mezzo al nulla.


Grigna Meridionale, Gruppo delle Grigne (Lombardia)
Torrione Cecilia 1800 m – parete nord ovest
Donna Sandra
F. Montagna, G. Chiaffarelli, completata il 12 settembre 2016
75 mt + 30 mt sulla via Fanny (3 L). 7a (6a+ obbl.)

Materiale: 12 rinvii e qualche friend medio utile per il secondo tiro, cordini. Chiodatura sistematica a fix più qualche vecchio chiodo. Soste a fix attrezzate per la discesa in doppia.

Accesso: salire la normale al Cinquantenario per due tiri fino all'imbocco del canale detritico che si sale come per gli attacchi di Fanny e Pom d'Anouk. Salire il primo tiro della via Fanny e sostare a sinistra poco sopra la catena, su due fix.

Descrizione:
L1: salire la fessura sopra la sosta e a dx il muro successivo (2 ch.). Seguire i fix fino alla sosta, che si raggiunge con passo difficile ma ben protetto. 7A, 25 m;
L2: a dx per muro lavorato, poi tornare in obliquo a sx fino ad entrare in un evidente diedro. Seguirlo completamente, uscendo con passo obbligato a sx in sosta. 6B, 25 m;
L3: seguire una facile rampa obliqua a sx fino a entrare in un diedro ben manigliato. Seguirlo con bella arrampicata fino alla cresta sommitale. 5C, 25 m.

Discesa:
si consiglia di scendere dalla normale del Torrione Cecilia. Per sentiero verso sx fino alla catena della normale. Doppia di 50 m. Per sentiero al rifugio Rosalba.
Possibile anche scendere in doppia per la via di salita. Attenzione! La prima calata è in strapiombo. Per raggiungere la sosta occorre darsi una spinta per restare a contatto con la parete e arrivare correttamente in sosta. La seconda calata è obliqua ed è fortemente consigliabile far passare le corde in un paio di rinvii per facilitare l'arrivo in sosta ed evitare zone di roccia instabile. La terza doppia deposita alla catena di Fanny da cui si scende con altra calata e successivamente per l'itinerario di accesso.

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875