Successo “local” per Alex Honnold e Tommy Caldwell

La storica, fortissima cordata ripete una via recente a Red Rock

22 November 2021
Nuovo successo per Alex Honnold e Tommy Caldwell a Red Rock.

La fortissima cordata, resa celebre innanzitutto dalla traversata della catena del Fitz Roy (2014), si è riunita di nuovo. Questa volta per ripetere una via più vicina a casa, sulla Rainbow Wall: “What Dreams May Come”. Si tratta probabilmente della prima ripetizione di questa via della quale si sa poco o niente perché, a causa delle restrizioni imposte dagli amministratori del parco, aprire nuove vie a Red Rock è molto complicato. Piantare spit per attrezzare vie moderne sarebbe addirittura vietato su alcune pareti. Di conseguenza le nuove linee sono tenute segrete o condivise solo dalla ristretta cerchia dei “locals”.

“What Dreams May Come” (5.13d, 10 tiri) è, secondo Honnold, piuttosto dura, con molto “stemming” e dülfer in diedri lisci. Controcorrente rispetto alla tendenza attuale a “sgradare”, Honnold e Caldwell hanno aumentato il grado di ogni tiro rispetto alla relazione!

MR. Fonte social network degli atleti.

Kubo 740x195.gif

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875