"Vanessa", prima libera di Patrizio Buricchi e Henry Del Papa

"Vanessa" sul Monte Rovaio ha la sua prima libera

10 May 2017
Patrizio Buricchi e Henry Del Papa hanno riscoperto e liberato una perla del Monte Rovaio, in Garfagnana.

"Spesso, per gli amanti della montagna, la ricerca di nuovi obbiettivi porta alla ricerca di qualcosa di unico, di gioielli incastonati nella roccia che si trovano li per essere riscoperti, o essere liberati. Proprio in questo modo Patrizio Buricchi e Henry Del Papa hanno riscoperto una chicca sul versante ovest del Monte Rovaio, in Garfagnana, nel cuore delle Alpi Apuane. Un luogo che se fosse stato in Spagna o in Francia, avrebbe già un migliaio di vie e 5 rifugi aperti sotto, con centinaia di persone pronte ad affrontare le difficili pareti di calcare. Su queste bellissime pareti, che passano dal grigio al giallo come un arcobaleno di roccia compattissima, grazie a un ammirevole lavoro di chiodatura svolto dalla guida alpina Stefano Funk e da Andrea Loprenio nel 1990, e successivamente richiodata da Funk nel 2016, nasce “Vanessa”, una via che si sviluppa per 5 lunghezze per un totale di 180 metri di itinerario tecnico che vede le sue maggiori asperità nel primo tiro, che fino ad oggi risultava non ancora liberato. In alcune recensioni che si trovano su internet viene indicato come 7b, ma parlando con alcuni dei salitori, abbiamo capito dalle descrizioni che il primo tiro di cui parlavano non corrispondeva, anche perché si è rilevato essere molto più duro. Si può infatti riprendere la via partendo da un'altra che parte poco più a sinistra.
La linea liberata si sviluppa su due pance strapiombanti, su splendida roccia calcarea, che porta a un 7c+ il grado di difficoltà; dopo i due spanci, la via si sposta con un bel traverso verso sinistro arrivando alla prima sosta. Nonostante poi sgradi ad una difficoltà massima di 6c, l’impegno rimane alto per tutta la via e si conclude con un magnifico tiro che supera un diedro strapiombante.
Dopo questa bellissima libera i due forti climber del team di Versante Apuano, hanno già un nuovo obbiettivo: la libera del difficile tetto della via Ratti, sempre al Rovaio, impresa ancora non riuscita a nessuno." Versante Apuano

Avvicinamento
Dalla Versilia: uscire all’omonima uscita autostradale e prendere le indicazioni per Serravezza, proseguire per la strada provinciale SP9 (strada Provinciale di Arni), superando gli abitati di Levigliani e Terrinca. Continuate a andando dritto, una volta passata la galleria e l'incrocio che porta ad Arni, e raggiungete il piccolo abitato di Isola santa. Da qui proseguite per altri 2 Km dove sulla vostre destra troverete uno spiazzo con una strada sterrata che porta a Pizzorno.
Da Castelnuovo Garfagnana invece percorrere la SP13 (strada Provinciale di Arni) fino a 2 Km prima di Isola Santa dove alla vostra sinistra troverete il piccolo spiazzo sopra descritto.
Parcheggiate l’auto avendo cura di lasciare spazio ai residenti di poter transitare e proseguite a piedi fino all’abitato, attraversandolo in direzione di un ghiaione. Salite la traccia fin dove visibile; da qui spostatevi a destra (faccia a monte) e percorrete il bosco, franoso fino a una piccola radura. Continuate a percorrere le traccie, a volte franate, che si presentano fino ad arrivare alla parete Ovest (non visibile ne dall’abitato ne dal parcheggio).

VANESSA
L1: 7c+
L2: 6a+
L3: 6b
L4 :6b
L5: 6c
Materiale: 2 mezze corde; 16 rinvii
Discesa: in doppia lungo la via (attenzione alla penultima doppia, conviene moschettonare alcuni rinvii per rimanere vicini alla parete).


photo credit Simone Stanislai e Marcello Corniani

 

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875