Voie du bon accueil, 300 m, D+, 5c (obbl.)

Nuova via di tipo classico in Valpelline

01 September 2018
La cordata Marnette-Vancrombrugge propone una nuova via in Valpelline: la Voie du bon accueil.

La Voie du bon accueil corre a destra del grande diedro di Colgate Rebelle, aperta nel 2017 dallo stesso B. Marnette con C. Fontaine. Ancora più a destra si trova un vecchio itinerario di Buscaini (1970). Il tutto in un’area particolarmente tranquilla, poco frequentata, dove l’arrampicata assume un marcato carattere avventuroso. Le vie sono poco ripetute e il materiale in parete scarseggia. Raccomandata agli amanti del genere!

 
Valpelline, Alpi Pennine (Valle d'Aosta, IT)
Dents des Pecons/Dents d’Epicoune 3285, sperone SE
Voie du bon accueil
B. Marnette, E. Vancrombrugge, 28 giugno 2018
300 m, D+, 5c (obbl.)

 

Materiali: corde da 50 m, friends, nuts, cordini (anche da lascio), qualche chiodo. All’inizio della stagione si trova un nevaio ai piedi della via: necessari i ramponi. 

 

Accesso: loc. Chamin, a monte di Bionaz, Valpelline (AO). Salire ai pascoli alpini delle Crottes (Comba du Grand Chamen) e seguire il sentiero n. 6 verso il Bivacco della Sassa fino all’altezza del Vallon des Pecons. Risalirlo (dir. NO) e attraversare una pietraia fino alla base del grande diedro che si sviluppa sulla verticale del Col des Pecons/Col d'Epicoune. Lungo il diedro si sviluppa la via Colgate Rebelle (Fontaine, Marnette, 2017). La Voie du Bon Accueil corre sullo spigolo a destra del diedro. 3h 30’ da Chamin, 2h dall’alpeggio delle Crottes.

 

Relazione:

L1: seguire un canale sulla destra per raggiungere il filo del pilastro; dopo 15 metri circa è meglio salire dritti verso una fessura caratteristica, sovrastata da un piccolo tetto. Superare il tetto e raggiungere lo spigolo. 5b, 50 m;
L2: traversare a destra in leggera discesa fino a uno spigolo secondario. Scalare un sistema di placche su roccia magnifica. 4b, 50 m;
L3: seguire un sistema di placche in direzione di una cengia sovrastata da una punta rossa caratteristica. 3b, 50 m;
L4: superare la parete seguente grazie a una fessura ripida, uscire su grande terrazza. 5b, 45 m;
L5: lasciare a destra le placche nere che portano al diedro Buscaini e superare un risalto per una fessura e un bellissimo tetto. 35m, 5c;
L6: seguire la parte la più appoggiata del filo del pilastro fino a uno spigolo sottile. 3b, 50 m;
L7: salire lungo questo spigolo sottile di roccia rotta. Dopo qualche metro sul filo, traversare a sinistra ai piedi di un diedro. 3b, 45 m;
L8: superare il diedro e mettere piede sul secondo “specchio” (placca) della via Buscaini. Risalire la placca fino alla cresta di confine. 5c, 35 m;
L9: oltrepassare la sosta salendo a sinistra e raggiungere in diagonale la Via Normale sul lato svizzero. Dall’intaglio di confine si può anche uscire dalla via Buscaini seguendo alcune rampe sul lato italiano. 4b, 50 m.

 

Discesa: in doppia. Alcuni spit e chiodi sono stati lasciati alle soste. È però più semplice scendere lungo la via Colgate Rebelle, le cui soste sono tutte attrezzate (prevedere qualche cordino da cambiare).

 

Relazione fornita da Alpe Rebelle.

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875