La This Is Vertical Race valida come prova assoluta di chilometro verticale

A Valgoglio la tappa conclusiva dei Campionati Italiani di Skyrunning

26 September 2021
Domenica 26 settembre si svolge la This is Vertical Race di Valgoglio (Bg), tappa conclusiva dei Campionati Italiani di Skyrunning.

Dopo le specialità Skyrace, SkyMarathon e Sky Speed, domenica si corre per il titolo assoluto di chilometro verticale. A ospitare gli “scalatori” che battaglieranno per il podio sarà la This is Vertical Race di Valgoglio (Bg), in Alta Valle Seriana. Un percorso davvero duro e con difficoltà tali da rendere obbligatorio l’uso del caschetto. La This Is Vertical Race di Valgoglio, valida come prova unica del Campionato Italiano di specialità, è la gara più verticale di tutta la bergamasca… e sicuramente tra le vertical più estreme a livello italiano. Si tratta infatti di 1.000 metri di dislivello in una sola salita di 1,8 km. Le pendenze massime arrivano al 75% e metteranno alla prova anche i più forti.

Una vera e propria cronoscalata che gli atleti dovranno percorrere nel minor tempo possibile, seguendo il tracciato ben segnalato dallo scialpinista locale Manuel Negroni insieme al gruppo Valgoglio Live, con il supporto dell’amministrazione comunale di Valgoglio e del main sponsor La Sportiva.

Non è il primo anno che la FISky punta forte su questa gara, il cui percorso racchiude tutte le caratteristiche ricercate dalla Federazione, come spiega anche il presidente Fabio Meraldi nel suo intervento:

«Siamo orgogliosi di avere Valgoglio come ultima prova dei tanti titoli italiani che abbiamo assegnato. Il vertical organizzato da Manuel Negroni racchiude in sé tutte le caratteristiche tecniche che cerchiamo come Federazione. Si tratta di un esempio di montagna in cui le peculiarità e i requisiti di sicurezza richiesti sono conformi alla nozione di alpinismo che noi stiamo portando avanti. Il nostro supporto vuole essere anche un segnale in questo senso. L’utilizzo del casco, per esempio, ci insegna che con dei piccoli accorgimenti i percorsi possono venire affrontati con maggiore sicurezza, in modo da prevenire eventuali pericoli. La Federazione supporta la parte organizzativa e in generale il contesto ambientale: la terra bergamasca è davvero ricca di itinerari interessanti, è perfetta e non a caso ha ospitato di recente altri eventi di primo piano come la Maga e Orobie Skyraid».

Tra gli azzurri in gara, al femminile, spiccano i nomi di Cecilia Pedroni, Fabiola Conti e Chiara Giovando. Tra gli uomini buone speranze per Manuel Da Col e Luca Compagnoni. Ma ci saranno anche i giovani Antonio Corti, Simone Costa, Lora Moretto Nicolò e Martino Utzeri.

I record di gara appartengono a Marco Moletto (33’18”) e a Beatrice Deflorian (41’56”).

MR da comunicato FiSky.

S21 webbanner ctc 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875