Davide Magnini da record in Presanella

2 ore, 39 minuti e 7 secondi in a/r sulla montagna di casa

20 July 2020
Sabato 18 luglio Davide Magnini ha firmato un nuovo record, questa volta sulla sua “montagna di casa”: la Presanella.

L’atleta, 22 anni di Vermiglio (TN), punta di diamante della squadra di scialpinismo del Centro Sportivo Esercito e del team Salomon, è partito alle 7,19 dalla località Cadin. Dopo 2 ore, 39 minuti e 7 secondi era già di ritorno! Un tempo da record per i 2350 m D+ e 21 km di salita alpinistica fino in cima e ritorno. Una prestazione meravigliosa che ha migliorato addirittura di mezz’ora il suo tempo migliore raggiunto in allenamento di 3 ore, 7 minuti e 19 secondi.

Questo nuovo successo arriva a distanza di pochissimi giorni dalla conquista di un altro “Fastest Known Time”: quello della salita e della discesa dell’Ortles, realizzata il 10 luglio con in 2h18’15” (tempo di salita 1h35’18”).

Di seguito l’intervista al giovane atleta.

Quali sono state le principali difficoltà che hai riscontrato nel portare a casa questa grande impresa?

«Le difficoltà principali per affrontare questo record sulla Presanella sono state sicuramente quelle psicologiche: gestire la tensione e la pressione a livello mentale nei giorni prima, anche perché in questa occasione ero coinvolto direttamente nell’organizzazione e nella gestione del percorso e del progetto e quindi questa è stata la parte più stressante. Poi lungo il percorso le condizioni erano buone è andato tutto bene, ho sofferto un po’ la parte finale della discesa nel bosco perché avevo le gambe veramente stanche però poi è andato tutto bene fino all’arrivo».

Rispetto all'asfalto dello Stelvio ritieni più congeniale per le tue caratteristiche i sentieri e la "verticalità" naturale?

«Per come sono cresciuto come atleta e per le gare che ho sempre corso il terreno e le pendenze che ho incontrato durante il record dell’Ortles e della Presanella erano molto più congeniali a quello che sono il mio fisico e le mie caratteristiche. Sicuramente è stato molto più facile andare forte lì piuttosto che sullo Stelvio: non sono abituato a correre a ritmi alti su un terreno così duro come l’asfalto e questo senza dubbio ha influenzato l’umore sul risultato che hanno avuto gli ultimi due progetti».

Quali pensieri ti hanno attraversato appena sei arrivato nella piazza della chiesa della tua Vermiglio?

«Alla fine della discesa durante il record della Presanella quando sono arrivato dove ero partito in località Cadin, c’era già lì tanta gente ad aspettarmi, è stato un momento di felicità intenso: c’erano mia madre e tutti i miei amici ad aspettarmi però quando ho continuato la mia corsa e sono arrivato fino in piazza e ad attendermi oltre ai famigliari e agli amici c’era tutta la comunità è stata un’emozione bellissima poter condividere questa iniziativa con tutti gli abitanti del mio paese e renderli partecipi».

Dove punta lo sguardo ora Davide Magnini?

«In questo momento mi concederò un po’ di riposo dai progetti e dalle competizioni fino a quando ripartiranno, spero presto, a settembre, tutte le gare di skyrunning e trail running; spero di difendere il più possibile e tornare un po’ ai ritmi degli anni scorsi».

Fonte: Salomon.

Solutioncomp 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875