Generazione V, Michele Boscacci e lo scialpinismo - Up-Climbing