Patagonia: Micro Puff® Hoody

Test, mari e monti, della giacca imbottita sintetica della casa californiana

29 ottobre 2018
Pratica, calda e leggerissima. La Micro Puff® di Patagonia si piazza ai vertici delle giacche con imbottitura sintetica.

Coi primi freddi, le prime nevicate, la scelta della giacca imbottita diventa difficile.
In un mercato ricco di proposte Patagonia ha presentato la Micro Puff® Hoody. L’ho indossata da febbraio a settembre, in ambienti molto diversi per caratteristiche, in un test che chiamerei «mari e monti», da 3.600 a 0m slm.

Ovviamente – e la campagna di Patagonia punta tantissimo su ciò – il primo aspetto che colpisce, giacca alla mano, è l’estrema leggerezza.
A occhio e al tatto, sembra addirittura troppo leggera. In controluce è quasi trasparente, a eccezione del cuore della giacca: l’imbottitura PlumaFill™.
Una volta indossata il tessuto esterno lucido scivola lungo le maniche senza peso, una sensazione di calore inizia a farsi sentire da subito. Piacevole, avvolgente. Ero ancora in casa a febbraio.

Il primo fine settimana inizia il test sulla neve. Destinazione: Francia, Névache. Avvicinamento molto caldo, ma all’arrivo al rifugio – dopo un ripasso – mi godo una birra fuori, con il sole che tramonta dietro la Pointe des Cerces. La temperatura cala e la Micro Puff® Hoody si rivela subito utile. Leggera, pratica e, soprattutto, calda. Il cappuccio poi è comodo e avvolgente, così ben strutturato e sagomato da non aver bisogno di nessuna regolazione con scomodi cordini e fettucce, praticamente ingestibili con i guanti.
Il giorno seguente, complici l’ombra e il vento, tengo la giacca per quasi tutta la salita; le caratteristiche del tessuto esterno Pertex Quantum® in nylon ripstop idrorepellente, antivento, unite alla leggerezza rendono l'utilizzo sempre piacevole e il sudore non si fa sentire.

Il test è poi proseguito con altre uscite di scialp e un po' di giorni di freeride e polvere. In queste ultime uscite ho potuto godere dell'ottima idrorepellenza (il tessuto esterno è dotato di trattamento DWR, idrorepellente a lunga durata) e, ovviamente del calore. Nelle salite con gli sci nello zaino e la neve alta, la Micro Puff® Hoody mi ha protetto senza mai bagnarmi e lasciarmi poi la sensazione di umido sulla schiena. In discesa, sotto un guscio in gore-tex, mi ha tenuto caldo.

In primavera inoltrata, ho poi portato la giacca nei boschi umidi e freschi della Val di Mello per un po' di bouldering. Anche qui ho potuto apprezzare tutte le caratteristiche tecniche già elencate.

Poi è arrivata l'estate. Gli impegni famigliari hanno limitato quest'anno le uscite di alpinismo, ma non hanno limitato l'uso della giacca!
Ad agosto, sono in Croazia in barca a vela e con me, grazie alla sua comprimibilità, la Micro Puff® Hoody. Un piumino in agosto al mare?!?!
Sì. E non me ne sono pentito. Anzi. Abbiamo traversato l'Adriatico fino ad Ancona. Di giorno siamo accompagnati dai delfini. La notte da freddo e umido. La Micro Puff® Hoody, nonostante la sua leggerezza e trasparenza, mi tiene caldo e asciuttissimo, nonostante l’umidità sia veramente pazzesca tanto da dovermi alzare spesso per girare i materassini di schiuma per non bagnarmi troppo gambe e sedere. La mattina, bastano pochi raggi di sole per asciugarla. Un portento.

Conclusioni
Termicità. Patagonia sul suo sito dice testualmente che “la Micro Puff® Hoody offre il più alto livello di calore in rapporto al proprio peso tra tutti i nostri capi”. Non posso avvalorare la tesi scientificamente, ma vi assicuro che questa giacca è veramente un portento.
Anti-vento. Nonostante le cuciture «leggere», il tessuto esterno Pertex Quantum® in nylon ripstop fa un ottimo lavoro, insieme anche a polsini e orlo elasticizzati.
Leggerezza. È la cosa che si nota di più e subito. La Micro Puff® Hoody è veramente una piuma, ma imbottita di PlumaFill (in 100% poliestere da 65 g/m²).
Cuciture. Una caratteristica che ho trovato molto ben fatta e che non viene per nulla “pubblicizzata” è la disposizione delle cuciture. Per tenere l’imbottitura Patagonia ha sviluppato delle piccole cuciture orizzontali sfalsare. A differenza di altre giacche imbottite, nelle quali le cuciture tendono a “saltare” sotto lo sfregamento di spallacci dello zaino, imbraghi, ecc. la Micro Puff® Hoody riesce ad essere più durevole proprio per la rivoluzionaria disposizione delle cuciture che sono, appunto, non continue e molto ben fatte.

Per concludere, posso dire che la Micro Puff® Hoody si è rivelata davvero rivoluzionaria.
Ben costruita e con delle soluzioni tecniche all’avanguardia (imbottitura e tessuto esterno) è una giacca non adatta ai climi estremi, ma perfetta per tutte le avventure dove c’è bisogno di protezione da freddo, vento e umidità.
Portatela sempre con voi e non ve ne pentirete mai!

Baccio

Train 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875