I suggerimenti di Nalle per la salvaguardia della roccia.

Un po' di etica del boulder

04 aprile 2018
Piccoli accorgimenti che tutti dovrebbero rispettare senza nemmeno farselo dire
 

Proprio in questi giorni è circolato sui social un video che mostrava un climber che, o per ingiustificata ignoranza o per egoismo, stava asciugando con una fiamma le prese di un blocco di Bleau, bagnate dalla pioggia. Un gesto assurdo che può irrimediabilmente danneggiare una roccia tenera come l'arenaria.

Tempismo perfetto quindi per questo breve video in cui Nalle Hukkataival, constatando sempre a Bleau lo stato di degrado in cui si trovano alcune linee per la mancata cura dei boulderisti, fornisce alcune regole che tutti dovrebbero rispettare per poter salvaguardare la roccia e l'ambiente in cui i massi si trovano.

Sarà l'aumento del numero di praticanti e sarà soprattutto il menefreghismo e la mancanza di rispetto che caratterizzano sempre più il mondo attuale, ma già da tempo si sta aggravando il degrado etico degli arrampicatori, che spazia dal mancato rispetto della roccia, del contesto naturale ed anche a quello della storia passata dell'arrampicata.

Per fortuna, qualche climber di spicco non ha avuto paura di far sentire la sua voce, anche se spesso le parole sembrano perdersi nel vento...

 

Fonte: UKClimbing.com

 

 

 

740x195 climbingpro

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875