La terza donna (o meglio ragazzina…) da 8C boulder!

La tredicenne Mishka Ishi ripete Byaku-dou di Koyamada

05 maggio 2019
La più giovane salitrice di un blocco di questa difficoltà

 

Ci potevamo aspettare Alex Puccio, oppure Isabelle Faus, regine del boulder degli ultimi anni, eppure, è una giovane sconosciuta ad aggiudicarsi la salita di un 8C boulder, terza donna nella storia!

Dopo Horizon ad opera di Ashima Shiraishi nel 2016 e Kriptos lo scorso anno per Kaddi Lehmann, ora il sogno dell’8C boulder si è concretizzato per la tredicenne giapponese Mishka Ishi che a Mt. Horai (Giappone) ha salito Byaku-dou, linea liberata nel 2003 da Dai Koyamada.

Così come nel caso di Horizon, questo 8C è una lunga cavalcata di 25 movimenti, il che lo rende ai limiti di ciò che si può considerare un boulder…ma questa precisazione è irrilevante a fronte della grande impresa di questa giovane ragazza, che con i suoi 13 anni è la più giovane a raggiungere questa difficoltà. La Shiraishi, infatti, ne aveva 14 al tempo della salita del primo 8C femminile mondiale.

Per Mishka ci sono voluti 20 giorni di lavoro per venire a capo di questo tetto estremo, ripetuto prima di lei solo da Motochika Nagao nel 2015 (la sua salita è riportata nel video sopra) e descritto da Koyamada come una connessione di un 8B con un 8A+.

 

Chissà come evolverà nel futuro, ma una nuova stella del boulder mondiale potrebbe essere nata!

 

Fonte: 8a.nu / fanatic-climbing.com

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875