Paul Robinson libera The Pirate’s Code, un nuovo ed eccezionale 8C in Sudafrica

Un sogno durato quattro anni!

17 luglio 2018
Una grandissima emozione per Paul riuscire a chiudere questo progetto nel Cederberg
 

Anche Paul Robinson si trova in Sudafrica, ma, al contrario della maggior parte dei climbers, non si trova a Rocklands bensì ad un centinaio di kilometri di distanza, nella meno nota area di Three Corners, Cederberg.

Qui ha coronato un sogno che si portava dentro da ben quattro anni, salendo una linea che davvero l’ha segnato a fondo.

Il nome di questa nuova creatura è The Pirate’s Code, per la quale Paul propone l’8C.

Sono le parole stesse di Robinson, pubblicate sul suo profilo Instagram, a darci una bellissima descrizione ci cosa questo blocco ha significato per lui:

“Nel 2014 ho trovato questo masso nascosto nell'ombra di un bellissimo cedro. Il sole stava tramontando e il masso si stava illuminando. Osservai le piccole prese e meditai se la linea fosse fattibile. Mi sono messo della magnesite sulle mani e ho sentito gli appigli. Ho finito quella stagione senza aver provato il masso, ma ci ho pensato costantemente. Ho rivisitato la linea nel 2015. Ho avuto altri progetti quell'anno e non ho potuto provarlo, ma è comunque rimasto in primo piano quando ho pensato alle prime salite in Sud Africa. Sarebbe andato? Se lo fosse, sarebbe stato sicuramente un gioiello. 2016 ... l'ho provato per la prima volta. Non ho fatto molti movimenti. Sembrava davvero difficile. Avevo bisogno di allenarmi di più e tornare per questa cosa. 2017 ... la linea era tutto ciò che volevo fare. Ho fatto una specie di partenza, ma ho lasciato il Sudafrica senza il premio principale, la linea completa. Avevo bisogno di diventare più forte. 2018 ... nel mio primo giorno di lavoro sulla linea, tutto sembrava diverso. I movimenti andavano meglio meglio. Sapevo che questa avrebbe potuto essere la stagione. Ho messo in fila alcuni giorni e ho iniziato ad avvicinarmi. Dopo una grande tempesta di neve, i tempi erano perfetti, il vento soffiava e sapevo che era giunto il momento. Mentre il sole tramontava e sistemavo miei pad, provavo un senso di pace. Non mi sentivo più nervoso come mi capitava in passato. Ho provato alcuni movimenti e ho deciso di provarlo dall'inizio. Dal momento in cui mi sono attaccato alla roccia, sono salito in modo impeccabile. Primo passaggio chiave, secondo fatto, terzo passaggio chiave, la mossa finale verso la fessura... fatto. L'unica cosa che mi separava dalla cima del masso era una sezione di~ V8 / 7B +. Senza esitare, l’ho arrampicata e mi sono ritrovato ad uscire sulle zanche finali. Surreale è un eufemismo. Nel 2014-2018 questa salita, questo singolo masso che nessun altro al mondo può aver mai visto prima di me, è stato finalmente scalato in appena 1 minuto di tempo. È un po' difficile calmare la testa ancora qualche giorno dopo. L'arrampicata è la mia vita. L'arrampicata mi porta così tanta gioia e felicità. Per tutti gli scalatori là fuori, non datelo per scontato e apprezzate tutto.”

C 11

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875