The Classics: alla scoperta dei boulder che hanno fatto la storia

La nuova stagione di questa serie video, promossa da Mammut, che quest'anno si focalizzerà sul boulder, iniziando da Camp 4 in Yosemite.

09 giugno 2017

Approda alla terza stagione questa bella iniziativa di Mammut per andare alla scoperta delle realizzazioni che hanno scritto la storia dell'arrampicata.

Dopo aver presentato i monotiri e le multipitch storicamente più significative nelle prime due stagioni è arrivato ora il turno del boulder, per conoscere i passaggi che hanno scritto la storia di questa disciplina.

Sono tre gli appuntamenti video programmati:

Episodio 1: Midnight Lightning – Camp 4, Yosemite
Episodio 2: C'etait demain – Fontainebleau
Episodio 3: Dreamtime – Cresciano

Iniziamo oggi proprio dal primo episodio, che ci porta in una valle la cui storia continua a rinnovarsi senza tregua di anno in anno, in ultimo con lo straordinario exploit dello scorso anno di Adam Ondra sulla Dawn Wall e con l'ancor più epocale salita free solo di Freerider che Alex Honnold ha realizzato proprio pochi giorni fa.

In questo caso però non sono le big walls le protagoniste, bensì il celebre masso sui cui corre, in pieno Camp 4, la linea di Midnight Lightning, il boulder più noto e significativo al mondo.

Salito nel maggio del 1978 da Ron Kauk e gradato 7B+, questo boulder nell'immaginario collettivo ha una fama e notorietà pari a quelle delle big walls storiche al cospette dello quali giace, tanto che è diventato uno dei simboli dell'arrampicata in Yosemite.
Il fulmine disegnato sulla roccia, i suoi movimenti sia tecnici che atletici, il dinamico oltre il tettino e il caratteristico ristabilimento in placca, quando si è già ben alti, fanno sognare e hanno fatto sognare generazioni e generazioni di climbers.

Simbolo della nuova arrampicata, da cui anche in Italia hanno tratto ispirazione movimenti quali il Nuovo Mattino e il Sassismo, la Yosemite è stato il luogo in cui, tra trasgressioni e approcci visionari, è nata l'arrampicata moderna, di cui Midnight Lightning è uno degli emblemi.
La linea fu individuata da John Yablonski sotto l'effetto dell'LSD e tentata ripetutamente dai leggendari Ron Kauk e John Bachar, ovviamente in un periodo in cui non esisteva alcun crash pad. Dopo due mesi, Ron Kauk ebbe l'ardore di spingersi oltre il tetto realizzando la prima salita, seguito poco tempo dopo anche da John Bachar, che disegnò con il gesso il fulmine sulla roccia.
Mentre i due salivano regolarmente il blocco, molti altri lo tentarono senza successo e solo dopo cinque anni Skip Guerin riuscì ad effettuarne la terza salita mentre, nel 1984, Jerry Moffat ne effettuò la prima salita in giornata. Fu proprio il leggendario climber inglese che diede un contributo fondamentale allo sviluppo del boulder a Camp 4, con l'apertura dei primi 8A, Stick it e The Force, seguiti dal primo 8A+, Dominator (La descrizione dell'esperienza a Camp 4 e della salita di questi blocchi è descritta nel dettaglio da Moffat nel suo libro “Topo di Falesia” - Ed. Versante Sud.)
Infine, il 1998 vide il realizzarsi di un'altro episodio storico, con la prima salita femminile di Midnight Lightning ad opera di Lynn Hill.

A parte la storia, Midnight Lightning è molto più di questo: è continua ispirazione, un ideale che spinge migliaia di climbers da ogni parte del mondo a venire qui, nella valle dove tutto è cominciato, ad assaporare l'essenza di ciò che è l'arrampicata, al di là di ogni tempo e di ogni luogo.

 

fonte: Mammut youtube channel

740x195 climbingym

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875