La FASI commissariata!

Il campione olimpico di scherma Giampiero Pastore incaricato da Malagò

05 agosto 2018
Per la seconda volta nella sua storia, la federazione conosce l’onta del commissariamento

Nessuna sorpresa per l’ultima news che riguarda l’immediato futuro della FASI. Dopo la caduta del consiglio e del presidente a causa dalle dimissioni di sei consiglieri, di cui già ampiamente abbiamo parlato in un paio di recenti articoli, il CONI ha deliberato il commissariamento. Ce lo si aspettava ed è arrivato, una macchia indelebile nella storia di una federazione che già ha conosciuto un’analoga situazione in passato.  

Il sito stesso della FASI ne dà notizia:

Con deliberazione 65/2° del 1° agosto 2018 il Presidente del CONI Giovanni Malagò ha nominato Commissario Straordinario della Federazione Arrampicata Sportiva Italiana il dott. Giampietro Pastore “affinché, con i poteri del Presidente e del Consiglio Federale, ponga in essere tutti gli atti necessari per il regolare funzionamento della Federazione, anche in relazione alle funzioni di controllo e di vigilanza sulle strutture federali, ivi inclusa la predisposizione di nuove norme statutarie e regolamentari di adeguamento dello Statuto ai sensi della nuova legge 11 gennaio 2018, n. 8 e dei Principi Fondamentali emanati dal CONI anche al fine di consentire la corretta ricostituzione degli organi federali, in tutte le loro componenti, e la celebrazione dell’Assemblea Straordinaria Elettiva.”

Il commissario Giampiero Pastore, 42 anni, è un ex campione di sciabola con nel curriculum ben due medaglie olimpiche ad Atene e Pechino e cinque medaglie mondiali oltre ad essere avvocato e membro dello staff di Preparazione Olimpica del CONI. Queste le sue dichiarazioni relativamente al nuovo incarico:

“Ringrazio il Presidente Malagò per avermi scelto per questo importante incarico. Sono orgoglioso di ricoprire tale ruolo per una Federazione che si appresta ad affrontare una grande sfida sportiva rappresentata dall’esordio ad un’Olimpiade. Garantisco il massimo impegno per assolvere ai miei compiti nel modo migliore, rispettando tutte le sensibilità proprie della Federazione nella rigorosa osservanza dei regolamenti.” Riguardo la durata del suo incarico, non indicata in occasione della nomina, il Commissario precisa: “Sarà necessario aggiornare lo Statuto federale ai Principi Fondamentali del CONI che recepiscono i dettami della legge dell’11 gennaio 2018, n. 8. Fatto questo si potrà procedere con la ricostituzione degli Organi Federali attraverso lo svolgimento dell'Assemblea elettiva".

Sicuramente Pastore si presenta come un personaggio dalla rilevante competenza sia dal punto di vista organizzativo sia per il suo notevole passato di campione, il che offre molte garanzie e lascia ben sperare per una gestione efficiente della federazione in vista delle Olimpiadi. Certo l’arrampicata è una disciplina ben più particolare rispetto a molti altri sport, con un’utenza molto variegata e una consapevolezza sportiva ancora non completamente definita...

Non resta quindi che vedere cosa riserva il futuro.

 

Fonte: federclimb.it

 

Train 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875