Jan Hojer, seconda ripetizione di Es Pontas a Maiorca

Anche il tedesco riesce sulla meraviglia di Chris Sharma

06 ottobre 2018
“Salire gli ultimi facili metri totalmente slegato con mare sotto a 20 metri, è stata la più grande sensazione di libertà che abbiamo mai provato”

Con queste parole il tedesco Jan Hojer ha annunciato la seconda ripetizione di Es Pontas di Chris Sharma, spettacolare via di Deep Water Solo a Maiorca liberata dall’americano nel 2006. Dieci anni dopo è stato lo sloveno Jernej Kruder a riuscire nella prima ripetizione e ora appunto il campione del mondo boulder.

Pur dedicandosi intensamente ed interamente alle gare, tanto che di questo passo è uno dei favoriti per una medaglia olimpica a Tokyo 2020, Hojer ha un curriculum su roccia davvero invidiabile tanto con la corda, dove tra le altre cose ha ripetuto la mitica Action Direct in Frankenjura, via di 9a, a vari 8c di blocco come Quoi de Neuf, Trip Hop o The Big Island a Fontainebleau, dove ha anche liberato Le Marathon de Boissy, The Story of Two World a Cresciano o From Dirt Grows the Flowers a Chironico.

Quanto al grado, dopo un iniziale proposta di 9a/9a+ da parte di Chris, si parlava forse di 9b, difficoltà né confermata né smentita da Hojer. La gradazione di una via di Deep Water è oggettivamente problematica. Non è possibile (quasi mai) lavorare i singoli passaggi se non provando quando ci si trova “lì al momento” e ripartendo da capo dopo ogni “tuffo”. Ogni metro in pratica viene tentato a vista almeno una volta. Questo se da un lato ne aumenta la sensazione di difficoltà, dall’altro fa parte della stessa FA di una via del genere.

news rockandice

Banner x web gif 2018

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875