[VIDEO] Dave McLeod e la pazzesca salita di Indian Face

Una delle imprese più estreme sulla via liberata da Johnny Dawes

03 aprile 2019

Galles, Clogwyn Du'r Arddu o Cloggy, definita da Leo Houlding “la più bella falesia al mondo”. Qui nel 1986 l’asso inglese Johnny Dawes aveva realizzato una delle sue imprese più pazzesche, la salita di Indian Face E9 6c, una via difficile tecnicamente e con cadute potenziale estremamente pericolose se non mortali.

Un’avventura per Johnny (vedi articolo) totale e totalizzante: “Per me Indian Face fu la concretizzazione ultima di un sogno che qualche anno fa era solido e perfetto nella mia mente. Una purezza espressiva così personale che potè trascendere l’ovvia futilità cosmica della vita; l'amicizia e le attività sono di qualche sollievo contro una disperazione con radici profonde, ma solo la scalata sembrava avere un germe di profondità in tutte le sue animate schermaglie di vita e di morte...così la bellezza di Indian Face non fu per me il piacere della scalata o nella realizzazione, ma nel compiacimento di aver esorcizzato una gabbia autodistruttiva che avevo creato con le mie stesse mani, forse nella debole possibilità che potesse anche costruirne un magro ricordo.”

Questa via, avvolta nel mito e ma anche dal terrore, molto di rado è stata considerata ma nel 2010, Dave McLeod riuscì nell’impresa di salirla ed in questo video ripercorre quei momenti veramente elettrizzanti.

Biografia

IO, SUPERCLIMBER
di Johnny Dawes
Ed. VersanteSud

 

740x195 climbtokyo

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875