Alfredo Webber libera Solitary Souls ad Arco

Nuova difficilissima via su una roccia che non smette mai di stupire

22 luglio 2019

Da una parte uno scalatore che non ha perso negli anni un solo grammo di motivazione e gioia di scalare e dall’altro la capitale italiana dell’arrampicata che non smette di regalare perle e stupire. Combina questi due elementi e avrai un esplosivo potentissimo. Alfredo Webber ha infatti appena salito una nuova terribile via, fisica ed estetica, che diventerà di sicuro una grande classica super ambita dai fortissimi. Ecco Alfredo e la sua prima salita di Solitary Souls.

"Si tratta di un tiro di circa 35 metri di cui 20 strapiombante, già alquanto insolito per Arco. La cosa incredibile è la sua estetica, una delle più belle che abbia mai salito qui, che ricorda Escalatamaster in Spagna mentre dal punto di vista fisico è molto impegnativa in quanto alterna sezioni con lunghi run out (potenziali voli tra i 10/15 metri) ad altre molto fisiche.

Si trova in un settore sopra Padaro ed è stato chiodato anni fa probabilmente da Nico Favresse anche se non sono sicuro al 100%. Comunque, chiunque sia stato, ha fatto un vero capolavoro. Ho iniziato a provarlo a metà aprile e ho impiegato in totale una quarantina di tentativi. Per il grado non mi esprimo per ora; è stato già fantastico averla salita.

Grazie a Patril Bilati, Davide Deflorian, Massimo Eccher, Luca Giupponi, Manuel Bontempelli, Luca Pialorsi, Lorenzo Dal Piaz e Alessandro Ferraro che mi hanno accompagnato durante i vari tentativi oltre a Red Point Arco e Bar caffè Trentino. Un grazie anche a Ion Zabica per le riprese col drone e a mio figlio Lian per la sicura durante le riprese di un tentativo."

740x195 climbtokyo

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875