Ryan Pasquill risolve un'altra tecnicissima via di 9a: la famosa Bain de Sang a Saint Loup

La Svizzera delle pareti verticali regala un altro successo allo scalatore inglese

10 aprile 2019
Altro 9a in pochi giorni per Ryan Pasquill ancora in Svizzera dove chiude la storica e famosa Bain de Sang.


Obiettivo vie tecniche per Ryan Pasquill che pochi giorni dopo aver salito la micidiale Speed Integrale a Voralpsee, mette a segno un altro bel colpo da 9a sempre sulle lisce lavagne della Svizzera. A Saint Loup infatti, Ryan ha risolto la tecnica Bain de Sang, via praticamente verticale di 25 metri liberata nel 1993 dal formidabile Fred Nicole che risolse all’epoca una delle prima vie di questo grado al mondo.

“Bain è una via da sogno per me, una sorta di timbro storico alla pari di Action Direct, Hubble, Om, Mutation, Northern Lights ecc. Questi sono i tipi di percorsi sportivi che mi ispirano di più. Non sono uno che si eccita quando chiude un tiro, ma devo dire che questo mi ha decisamente tirato fuori un momento di esultanza. Ora si torna a casa e al lavoro.”

Bain de Sang è stato anche il primo 9a femminile grazie alla prestazione indimenticabile di Josune Bereziartu che la salì nel 2002.

news ukclimbing.com

Banner c upclimbing 7

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875