Flash news dalle falesie spagnole

Spagna: una fornace senza fine

14 ottobre 2020
Verdasco, Flor e Martinez chiudono i loro cantieri aperti in terra spagnola. 

Facendo i cavalieri e partendo dalla signorina, Itziar Martinez. Nella falesia di Cuenca ha salito Duma cero, un tiro graduato 8c. In sei tentativi, la quindicenne spagnola è venuta a capo della via, che aveva provato solo come "allenamento". Nonostante la giovane età, questo è il quarto 8c per Itziar. 

Passando a Sergio Verdasco, storico baluardo delle competizioni spagnole, il 9a è arrivato anche per lui. A Rodellar è venuto a capo di Autoengano, una linea davvero strapiombante che si snoda per più di sessanta movimenti. La firma su questa via è più che autorevole: l'ennesimo capolavoro di Dani Andrada. Riguardo alla sua salita, dichiara che è un sogno realizzato, una barriera superata in una guerra senza fine che è la scalata, una dose di motivazione per provare cose ancora più dure. La stessa linea è in cantiere per la forte Alizée Dufraisse, che è arrivata veramente vicina a salirla in questi giorni. 

Ultimo ma non per questo peggiore, Jonatan Flor ha aggiunto un altro tiro di grado 9 alla sua lunga lista. Si tratta di Mangarbo, una linea gradata 9a/+ in Villanueva de Rosario. Insieme all'amico Palao, Jonny è uno degli scalatori spagnoli più prolifici negli ultimi tempi, con numerose vie fino al 9b, alcune anche prima salita. 

Fonte pagine ig degli atleti

AP

 

 

Solutioncomp 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875