La scalata è un gioco da ragazzi

Blass, undicenne da 8c

13 gennaio 2021
Théo Blass si conferma sul grado, salendo il suo secondo 8c.

Avevamo già parlato di lui tempo fa, quando aveva salito il suo primo 8c ( Souvenirs du pic a Saint Guilhem le Desert) ed ora torniamo in Francia sempre con lui: l'ha rifatto! Il tiro in questione è Guère d'usure, una linea a Claret che vale proprio il grado di 8c. Come tutti i bambini di undici anni, Théo si dedica alla scalata come forma di divertimento ed il suo allenamento infatti si forma di alti e bassi, in base a cosa ha voglia di fare sul momento. Ci sono periodi in cui è più motivato a scalare, altri in cui magari si scia o si va in MTB, piuttosto che si gioca nel giardino. Quello che più colpisce del giovane Blass è la facilità con cui raggiunge certi risultati. Dal primo 6b+ in toprope al primo 8b salito da primo di cordata è passato solo un anno e mezzo. La linea salita a Claret è frutto di un buon allenamento nel lockdown, periodo in cui Théo ha scalato tanto sul muro boulder che ha in casa. Il padre racconta che l'allenamento durante la quarantena è stato molto discontinuo, lasciato molto all'ispirazione del giovane. La chiave poi della scalata per i ragazzi, sempre secondo Vladimir Blass, deve essere il divertimento: i fallimenti, le paure e la frustrazione sono parte del gioco, ma la cosa più importante è senza dubbio gioire e divertirsi in ogni parte del processo, sia nel fallimento che nella vittoria.

Fonte e foto 8a.nu

AP

 

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875