Locals only: bucatini all’amatriciana

La top ten di Riccardo Moretti

30 novembre 2020
Tra una carbonara e una cacio e pepe, Riccado Moretti ci consiglia i dieci tiri assolutamente da fare nei dintorni di Roma!

La città capitolina è senza dubbio un centro arrampicatorio importante nel centro Italia, patria di scalatori come Riccardo, come Jolly Lamberti, come Er Caprasecca, come Laura Rogora, come altri ancora. Nelle falesie romane non sono mancate le visite dei big, si sono alternati tra i tanti anche degli iconici personaggi storici, uno su tutti Manolo. Ancora nel 2020, l’area romana è al centro delle cronache, basti pensare alla First Ascent di Elias Iagnemma su Ultimo tango a Zagarolo, che schizza a quota 9a+

Uno dei local per eccellenza è senza dubbio Riccardino, al secolo Riccardo Moretti, erede dell’impero di papà Fiorino. Capello rosso, sorriso contagioso ed una spiccata abilità nella pratica dell’arrampicata. Dai Campionati Italiani giovanili, all’Arco Rock Junior, alla Nazionale Giovanile: Riccardo di prese ne ha tirate, ma la sua specialità sono le falesie romane. Pronti a partire?


Mummie sprint, 5c. Settore Pipistrelli a Ferentillo, è una lunga via di placca per neofiti e non…


Antar, 6b. Via continua e omogenea, con traverso in diagonale dove è bene prendere i buchi giusti, settore Isola a Ferentillo.


El grinta, 6c. Breve viaggio tra i famosi biditi di Grotti al settore Iniziazione.

Mago 89, 7a. Storica via di strapiombo salita da Manolo al settore Balcone di Ferentillo.

Morbo di Ciato, 7b. Un catalogo di prese in poco più di 15m: inizia su canne, raggiunge uno svaso che porta ad una fessura e termina in placca su tacche! E' al Gabbio, Ferentillo.


Reve d’un amour, 7c. Un classico di Grotti, tra biditi e monoditi anch’essa nel settore Iniziazione.


Bird, 8a. Via atletica su pinze, angoli svasi e tacche, la sua bellezza resiste ai segni del tempo. Si trova al Balcone, Ferentillo.


Forza e onore, 8b. Tra tallonaggio a metà via, lancio poco dopo e ultimi singoli “a muerte” sotto alla catena è difficile da ignorare quando si va al Canile di Grotti.


Die hard, 8c. E' la variante a sinistra di Totem 8a+, al Gabbio di Ferentillo, consigliata agli amanti di chiuse e monoditi… E di chiuse sui monoditi!


The gift, 8c+. 40 movimenti di pura resistenza senza recuperi su una parete a 35° al Canile di Grotti.

 

Fonte Riccardo Moretti

AP

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875