Paraclimbing World Cup 2016, Campitello di Fassa

Il report di Alessandro Biggi

30 giugno 2016

La bellissima struttura di Campitello ha ospitato nello scorso week end ben tre competizioni, due a livello nazionale, la Coppa Italia Speed e Lead e una a livello internazionale, la prima prova della Paraclimbing Cup 2016. L'organizzazione capitanata da Mario Prinoth ha messo in campo uno staff di grande spessore a livello di tracciature con Loris Manzana e Christian Mantinger e i risultati si sono visti. 16 gli atleti italiani in gara e da sottolineare l'esordio in Coppa del Mondo per l'atleta Eleonora Delnevo (Boulder&Co. Agrate Brianza) nella categoria setting femminile a completare la squadra Sirlene Garbaccio Bogin (Boulder&Co. Agrate Brianza) categoria RP3 e tra i tecnici Biggi Alessandro alla guida dell'atleta Simone Salvagnin nella categoria Blind 2. La presenza di tre tra tecnici e atleti pone la Società Sportiva di Agrate ai vertici dell'attività in Italia. Nelle categorie non vedenti o ipovedenti, l'atleta in campo di gara è affiancato da un tecnico che fa da guida dando all'atleta indicazioni sull'itinerario, un vero lavoro di equipe! Ricevere la sera prima della gara la telefonata di Patxi Usobiaga, terzo membro del team, con il quale stiamo collaborando. E' stata una cosa super che ci ha dato una marcia in piu', il resto sono episodi. Passando ai risultati, 13 sono stati i podi conquistati dall'Italia, che si presenterà al prossimo appuntamento di Imst del 16 luglio con tutte le carte in regola per fare ancora bene. Ci saranno sicuramente grandi novità, a partire da quella del Commissario Tecnico viste le dimissioni dell'attuale tecnico nei giorni successivi alla gara. Da segnalare tutto il bottino azzurro: il secondo posto di Lucia Capovilla nella AU2, Giulia Poggioli e Alessandra Mammi nella B2, Tiziana Paolini seconda nella RP3, Lorenzo Major primo nella AL1, Matteo Stefani secondo e Fabrizio Celentano quartro nella B1, Giulio Cevenini secondo davanti a Simone nella B2 e Alessio Cornamusini secondo nella RP2. L'italia c'è!

Per ora solo dei rumors sul nuovo ct, che dovrà necessariamente essere una figura importante all'interno dell'universo Federale per ricoprire al meglio questo importante incarico anche un vista dei Campionati del Mondo di Parigi Bercy di settembre. La squadra è compatta e unita nelle proprie convenzioni, un clima rasserenato porterà i suoi frutti. Una bella scossa per tutti ma forse a questo punto inevitabile. Da un punto di vista personale è stata una bellissima esperienza e il fatto di ritrovare tanti amici mi ha fatto grande piacere, quando hai condiviso così tante gare come sono state quelle organizzate a Campitello, prima come atleta e adesso come tecnico con persone con le quali basta uno sguardo per capirsi è una bella sensazione, grazie a Mario per l'ospitalità e a Loris che si è messo con il gruppo della nazionale a fare le foto di fine giornata, un piccolo gesto che però è stato molto apprezzato dai ragazzi. Piccoli gesti,piccole attenzioni che fanno la differenza. Andiamo a Imst carichi, non dobbiamo dimostrare niente a nessuno, dobbiamo solo verificare la bontà del lavoro svolto.

 

 

Train 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875