[VIDEO] Campionato italiano paraclimb: un successo!

Quasi trenta atleti al via

28 maggio 2021
Il Campionato Italiano paraclimb si è svolto ad Arco riscuotendo un grande successo.

Dopo un 2020 senza competizioni, il paraclimb è tornato in gran forza. Nomi come Sandro Neri, Simone Salvagnin, Lucia Capovilla o il mitico Alessio Cornamusini si sono sfidati all’interno di un grande evento che ha raccolto quasi trenta partecipanti, segnando un grande successo. Per gli uomini le categorie in gara sono state cinque, divisi in Blind, RP 1, RP 3, AL 2 e SITTING. Ad onor del vero, era attesa anche una sesta categoria, che però non è andata in scena a causa dell’impossibilità a partecipare all’evento degli atleti. Nella femminile invece le categorie sono state Blind, RP1, RP 3 e AU. Il movimento è in costante crescita e c’è stata una larga partecipazione di nuovi atleti che hanno aderito al movimento nonostante il periodo molto difficile.

La cornice è stata anche estremamente emozionale: proprio dieci anni fa, al Climbing Stadium di Arco, andava in scena il primo campionato del mondo ufficiale dedicato al paraclimb. Grazie anche all’organizzazione sempre attenta, Manuela Sartori (voce storica del RockMaster) ha partecipato come speaker. Per la prima volta, grazie alle indicazioni del nuovo organico, c’è anche un tracciatore dedicato alle esigenze del paraclimb: Loris Manzana, celebre routesetter con esperienza decennale. Il cambio di marcia è stato accolto con grande gioia da atleti e tecnici, che vedono una federazione attenta e presente, con praticamente il doppio degli iscritti rispetto alla scorsa edizione. Il Campionato si è svolto, come per i normodotati, in piena osservanza delle norme Covid e ha visto la partecipazione di tutte le figure federali, partendo dal Presidente Battistella. Insieme ai tecnici ed agli atleti, le figure federali presenti alla gara hanno discusso anche del futuro del centro federale, che verrà adeguato anche alle esigenze del paraclimb, per concedere a tutti gli atleti, normodotati e non, di avere un punto di riferimento dove allenarsi. Una nota di merito va sicuramente a Simone Salvagnin, che ha partecipato in doppia veste al campionato, come atleta e come organizzatore coadiuvato dalle altre figure federali.

Il prossimo appuntamento sarà a fine giugno ad Innsbruck, dove la Nazionale si presenterà in forza e pronta alla prima tappa di coppa del mondo. IFSC, FASI e organico stanno lavorando con un grande sogno: le paraolimpiadi del 2028. L’Italia da sempre è una nazione trainante per il paraclimb e sicuramente giocherà un ruolo da protagonista anche in questa occasione.

Fonte FEDERCLIMB
AP

 

Banner c

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875