Gyanjikhang, prima salita italiana e nuova variante italo-nepalese

Il team composto da Luca Montanari, Giorgio Sartori, Mingma Temba Sherpa e Nima Sherpa

05 novembre 2017
Luca Montanari, Giorgio Sartori, Mingma Temba Sherpa e Nima Sherpa hanno salito il Monte Gyanjikhang, in Nepal: durante la salita hanno aperta una nuova variante.

Il team composto dalla Guida Alpina Luca Montanari, Giorgio Sartori e i due nepalesi Mingma Temba Sherpa e Nima Sherpa hanno salito il Monte Gyanjikhang, montagna che supera di poco i 7000 (7074 m) e che si trova in Nepal a Nord Est della catena dell'Annapurna al confine con il Tibet.

Nessuno di loro aveva mai salito questa vetta, e per questo e molti altri motivi è risultata essere una salita emozionante per tutti. "Il Gyanjikhang é forse stata la salita che più di tutte mi ha dato grandi soddisfazioni." ci dice Luca Montanari, Guida Alpina che in 10 anni di professione ha salito con clienti 16 vette tra i 6000 e gli 8000 m.

"La salita alla fine non é risultata tecnicamente difficile, al massimo abbiamo superato pendii a 60/65° su ghiaccio, ma il contesto e lo spirito con cui abbiamo affrontato la salita é stato davvero unico." racconta Luca.

"Lo spirito di gruppo é stato determinante, quando tutto sembrava perduto e non restava che rientrare al Campo base, nessuno si é perso d'animo, ho individuato un nuovo tracciato e senza esitare abbiamo lavorato duro per capire se quella strada fosse percorribile e così é stato ed il risultato é stato grandioso, una prima italiana, una variante nuova e più sicura di salita alla montagna ed una bella prima salita per tutto il Team Italo-nepalese."

TAGS:
nepal , gyanjikhang
740x195 climbingym

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875