Aggiornamento Annapurna

Lo spagnolo Tolo Calafat bloccato a 7600 metri

28 aprile 2010   Ieri 27 aprile ben 19 alpinisti, tra cui due donne, hanno toccato la cima dell'Annapurna: i  coreani Oh Eun Sun,Ha-Young Jung, Kwan-Joo Nha,  e Dawa Wangchuk Sherpa , gli spagnoli Jorge Egocheaga, Martin Ramos, Carlos Pauner, Tolo Calafat e Juanito Oiarzabal, il romeno Horia Colibasanu, i russi Sergey Bogomolov e Eugeny Vinogradsky, i polacchi Piotr Pustelnik e Kinga Baranowska, gli sherpa Sonam Sherpa e  Dawa Sherpa, lo slovacco Peter Hamor e altri due sherpa di cui non conosciamo il nome.   Purtroppo in discesa lo spagnolo Tolo Calafat è  stato colpito da edema cerebrale ed è bloccato a quota 7600. L'elicottero del servizio di salvataggio congiunto Air Zermatt - Svizzera e Fishtail - Nepal non è potuto decollare stamattina a causa della scarsa visibilità e  le operazioni di recupero sono rimandate a domani.   Juanito Oiarzabal (che ha già salito tutti i 14 ottomila e sta raddoppiando la serie) e Carlos Pauner  hanno entrambi  lievi congelamenti e lamentano una temporanea cecità dopo la discesa nel vento tempestoso di ieri e non possono prestare aiuto al compagno;  Sonam Sherpa è  ripartito dal Campo 4 con una bombola di O2, un sacco a pelo e un fornello e ha raggiunto Tolo a 7600 metri. Lo spagnolo dovrà passare un'altra notte all'aperto in condizioni fisiche molto serie.Ieri sulla cima la temperatura era di -29°.   Sia la Baranowska che il team coreano e la stessa Miss Oh sono al campo 1.   Miss Oh dovrà comunque affrontare un colloquio con Elizabeth Hawley, una giornalista americana di 86 anni residente da lunghissimo tempo in Nepal che è considerata un'autorità assoluta nel campo delle salite himalayane.   Infatti sono stati espressi dubbi sul fatto che Oh abbia effettivamente salito il  Kanchenjunga, perchè la foto di vetta non corrisponderebbe a quelle scattate dagli altri alpinisti, la bandiera coreana sarebbe stata trovata a circa 60 metri dalla cima  e i tempi impiegati dalla coreana, come approssimativamente calcolati dall'ultimo campo base, sarebbero troppo brevi. Inoltre degli sherpa che sarebbero stati con lei al  Kanchenjunga avrebbero affermato che la spedizione si sarebbe fermata prima della vetta. Il condizionale è d'obbligo e si vedrà a che cosa porteranno le indagini della Hawley.    Nel frattempo la spagnola Edurne Pasaban si avvicina al campo base dello Shisha Pangma, un ottomila che ha già tentato quattro volte in passato.   ms  
C 11

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875