Chiusura anticipata di stagione sul versante sud dell’Everest

Le autorità cinesi annullano le spedizioni causa COVID

15 maggio 2021
Le autorità cinesi hanno imposto la chiusura anticipata della stagione alpinistica sul versante sud dell’Everest.

Non ci saranno ascensioni sul lato tibetano della montagna. Nemmeno i pochi alpinisti, esclusivamente cinesi, che avevano ottenuto il permesso potranno tentare la scalata. Il ministero cinese dello Sport infatti ha proibito le attività alpinistiche sull’Everest a causa del COVID-19.

Le autorità temono che gli alpinisti impegnati sul versante tibetano possano essere contagiati da quelli attivi in Nepal in occasione di un loro ipotetico incontro in vetta. A quanto pare sulla cima dell’Everest non c’è spazio sufficiente per rispettare i distanziamenti imposti dalla legge.

L’ipotesi dell’allestimento di una barriera sulla vetta per prevenire i contatti pericolosi, messa in campo dai cinesi qualche giorno fa, è stata accantonata a favore di un più drastico e semplice divieto.

Il COVID è un problema concreto sul versante nepalese. L’agenzia Furtenbach Adventures afferma che il numero di infezioni al campo base sta aumentando e sceglie di cancellare la propria spedizione. Il rischio di contagio sarebbe troppo alto specialmente nei campi alti, dove è inevitabile condividere gli spazi più ristretti con persone estranee al proprio team.

In effetti numerosi alpinisti, tanto al campo base dell’Everest quanto presso quello del Dhaulagiri, hanno contratto il virus in fondovalle e si sono contagiati tra loro durante i momenti trascorsi a stretto contatto, per esempio in tenda. Al momento però non è noto alcun caso di contagio avvenuto proprio durante i pochi minuti in cui si sta in cima al Tetto del mondo, esposti al vento e all’aria sottile degli ottomila metri, con numerosi strati di abbigliamento (quando non una maschera per l’ossigeno) a proteggere la faccia dal gelo.

MR

S21 webbanner ctc 740x195

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875