Cile – nuova via al Paine per Auer e Mayr

Waiting for Godot alla Torre Centrale 750m 7b e M6

04 febbraio 2010       Gli austriaci Hansjörg Auer e Much Mayr formano una formidabile cordata. Insieme hanno all’attivo vie estreme e di grande ingaggio, come ad esempio l’estate scorsa in Dolomiti l’onsight de La Cattedrale in Marmolada, 850m 8a+.     Da metà dicembre a metà gennaio hanno messo radici alla base del versante orientale delle Torres del Paine, un luogo meraviglioso e selvaggio che fa parte dell’omonimo Parque Nacional, localizzato nella Patagonia cilena e ben distante dall’altro celebre Parque del Fitz Roy.   Nei loro piani c’era una grandiosa linea di fessure sulla parete est della Torres Centrale del Paine. Guardando però più da vicino, le fessure si sono rivelate cieche e comunque non percorribili in arrampicata libera, per cui i due austriaci hanno spostato ancora più a destra il loro obiettivo.   Non sono stati però agevolati dalla meteo, perchè hanno dovuto combattere duramente con la roccia spesso impiastrata di neve e ghiaccio e contro le scariche di pietre e pezzi di ghiaccio. Ma hanno  resistito, portando a termine il loro percorso, nei pressi del colle tra la Torre Centrale e la Torre Nord .   Auer ha addirittura salito onsight in condizioni estreme un tiro di 7b.  Alla fine sono riusciti in quella che hanno detto essere stata la loro più dura esperienza alpinistica:  Waiting for Godot , 750 metri fino a 7b e M6. ms   Fonte: sito di Hansjörg Auer     Waiting for Godot (Aspettando Godot) Hansjörg Auer, Much Mayr - Gennaio 2010 Torres del Paine - Torre centrale - East Face 750m; 7b/M6 In via: 4 spit lungo i tiri, 3 chiodi normali, e soste nella parte superiore dotate di spit. Servono inoltre nuts e Friends fino a # 6  
C 11

Copyright © Up-climbing.com By Versante Sud Srl
Sede legale Milano via G. Longhi, 10 - Registro Imprese di Milano P.IVA n. 12612150156 REA MI-1569599 - Cap. Sociale euro 10.000,00

Logo footer e307f2bce5042c4e7a257ec709ea497334ec09124162c27e291131063b267875